Ducati Streetfighter V4, la nuda mette le ali

La naked più attesa è arrivata, si chiama Ducati Streetfighter V4 1100

13 giugno 2019 - 19:13

A Borgo Panigale si rinnova il mito della Ducati Streetfighter con la nuova V4 1100, spinta dal quattro cilindri Desmosedici Stradale, di derivazione MotoGP. Dalle gare arriva anche il raffinato pacchetto aerodinamico con le ali, per la prima volta su una moto senza carenatura.

LE PAROLE DI DOMENICALI

Nel comunicato stampa, la Ducati è esplicita «Nel pieno rispetto della tradizione, lo Streetfighter V4 deriva direttamente dalla sportiva Panigale V4 spogliata delle carene, con l’aggiunta di un manubrio alto e largo. Le elevate prestazioni del Desmosedici Stradale da 1100 cm³ sono tenute a bada da profili aerodinamici appositamente studiati per questo modello».
Dalle foto anche noi notiamo due winglets ai lati del radiatore, soluzione mai vista su una moto senza carenatura.

LA VEDREMO IN GARA

Ducati chiarisce subito il DNA della moto «Lo Streetfighter V4 è la Panigale per la guida su strada; non c’era quindi scenario migliore della Pikes Peak Internatonal Hill Climb per quello che sarà lo streetfighter più prestazionale mai stato messo in produzione». La cronoscalata del Colorado è una delle gare più famose del mondo e l’iscrizione di una Ducati tra le naked, aveva acceso i riflettori sulla Streetfighter V4.

QUALCHE NUMERO (TEORICO)

Il motore Desmosedici Stradale della Streetfighter V4 viene dalla MotoGP e sulla Panigale 1100 eroga 214 CV di potenza e 124 NM di coppia. Secondo noi, invece, la naked sarà leggermente sotto i 200 CV, per guadagnare qualcosa in termini di affidabilità e coppia ai medi regimi. Il peso non si dovrebbe discostare dai 175 Kg della Panigale, anzi potrebbe aumentare per l’utilizzo di materiali meno pregiati, scelti per abbassare il prezzo. (Ducati dedica molte risorse alla ricerca, anche con i giovani della Ducati Summer School).

QUANDO LA POTREMO COMPRARE?

«Lo Streetfighter V4 sarà una delle protagoniste della Ducati World Premiere 2020», quindi le caratteristiche definitive della moto saranno svelate al pubblico a Novembre, prima dell’EICMA. «Il prototipo scenderà in gara con una livrea “pixelata”, disegnata dal Centro Stile Ducati». Visto che però Ducati ha sempre celebrato con grafiche dedicate la Pikes Peak, speriamo che anche questa venga conservata, magari per una versione “S” con scarico Akrapovic, sospensioni Ohlins e pinze Brembo Stylema, come il prototipo da gara. A quanto potrebbe essere venduta la Ducati Streetfighter V4? Per noi la cifra più plausibile gira intorno ai 20.000 €, spicciolo più, spicciolo meno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanti tipi di moto ci sono? Come riconoscerle per scegliere quella più adatta

Assicurazione scooter elettrico: quanto costa realmente a Milano, Roma e Napoli nel 2019

Antifurto moto e scooter: 5 consigli sulla scelta