Moto e scooter elettrici 2020: +84% di immatricolazioni

Il 2020 è stato un anno incredibile per le moto e scooter elettrici: ecco il bilancio delle immatricolazioni motocicli a batterie in Italia

15 gennaio 2021 - 10:12

Il mercato moto e scooter elettrici 2020 ha registrato un vero e proprio boom, nonostante l’emergenza Coronavirus. Le immatricolazioni di motocicli elettrici sono aumentate di oltre l’84% rispetto al 2019. Ecco tutti i dati del rapporto ANMCA.

MOTO E SCOOTER ELETTRICI: BONUS FINO AL 2026

I passaggi di proprietà delle moto usate a dicembre 2020 sono stati l’unico indice positivo nel bollettino mensile ACI sui dati PRA. L’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori fa ora il punto sull’andamento delle moto e scooter elettrici nuovi nel 2020. Forse pochi avrebbero scommesso sul boom delle immatricolazioni, nonostante gli incentivi. Esattamente come il temuto crollo di vendite delle auto elettrificate per il Covid-19. Invece i motocicli elettrici superano complessivamente, per la prima volta in Italia, le 10mila immatricolazioni con +84,5% rispetto al 2019. Grazie agli incentivi l’acquisto di moto e bici elettriche e la spinta delle flotte e della mobilità condivisa, si potrà avere – secondo ANCMA – un ulteriore impulso con il rinnovo dell’ecobonus per moto, scooter, ciclomotori, tricicli e quadricicli a trazione elettrica, che prevede uno stanziamento di 150 milioni di euro fino al 2026.

MOTO E SCOOTER ELETTRICI: LE IMMATRICOLAZIONI 2020

Entrando nel vivo dei dati che riguardano le moto e gli scooter elettrici, la crescita più significativa in termini percentuali del 2020 è così ripartita:

– scooter elettrici 2020: +268,8% (6088 unità immatricolate);

– moto elettriche 2020: +125,7% (377 unità);

– ciclomotori elettrici 2020: +8,3% (4378 unità);

Positivi anche i numeri dei quadricicli che con 710 veicoli immatricolati raggiungono un +10,5% sul 2019. Secondo le stime invece le e-bike dovrebbero essere oltre +20% di vendite sul 2019.

MOTO E SCOOTER ELETTRICI, UN IMPULSO PER L’ECONOMIA

“La crescita del mercato – spiega ANCMA – dà una propulsione anche a un’industria italiana del settore chiamata oggi ad affrontare importanti sfide, che riguardano la sostenibilità e la conversione tecnologica richiesta dalle istituzioni europee e nazionali. Il consolidamento di una filiera d’eccellenza Made in Italy nell’elettrico rappresenta non solo un elemento facilitatore di questo processo, ma può offrire opportunità occupazionali concrete e molto rilevanti, anche in relazione allo sviluppo interessante che l’elettrico sta avendo nei mercati esteri”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Batterie moto e scooter elettrici intercambiabili: arriva l’accordo

Incentivi moto e scooter 2021

Incentivi moto e scooter 2021 elettrici e ibridi: come richiederli

Scooter sharing a Firenze

Scooter sharing a Firenze: costi e come funziona