In moto all’estero: quali limiti di velocità in Europa?

Limiti di velocità in Europa e viaggio in moto all’estero: ecco quali sono i limiti di velocità su autostrade, strade extraurbane e strade urbane d’Europa

29 aprile 2020 - 12:08

Viaggiare in moto all’estero è l’obiettivo e il sogno di molti centauri italiani. Quando si varcano i confini nazionali è fondamentale conoscere i limiti di velocità in Europa. A quanto possono viaggiare i motocicli in autostrada? Quali sono i limiti massimi di velocità su strade urbane e strade extraurbane europee? Scopriamo se il limite in autostrada è uniforme in tutto il Vecchio Continente e come cambia il Codice della Strada in Europa.

LIMITI DI VELOCITÀ: QUALI SONO IN ITALIA

In Italia i limiti velocità sono disciplinati dall’articolo 142 del Codice della Strada. Essi variano a seconda della classificazione tecnica della strada su cui si circola:

Limite autostrade: 130 km/h

Limite strade extraurbane principali: 110 km/h

Limite strade extraurbane secondarie: 90 km/h

Limite strade urbane: 50 km/h

I limiti autostrada e strade extraurbane principali vengono ridotti rispettivamente a 110 km/h e 90 km/h in caso di precipitazioni atmosferiche. Il limite di velocità neopatentati è invece fissato in 100 km/h sulle autostrade e 90 km/h nelle extraurbane principali. Nelle strade urbane è possibile aumentare a 70 km/h il limite qualora caratteristiche costruttive e funzionali lo consentano. Esistono anche limiti minimi di velocità, segnalati da un cartello circolare con sfondo blu e scritta in bianco. Il superamento dei limiti comporta sempre una sanzione amministrativa alla quale possono sommarsi decurtazione dei punti patente, sospensione o revoca della patente.

LIMITI DI VELOCITÀ IN EUROPA SULLE STRADE URBANE

Una volta lasciata l’Italia, però, quali sono i limiti di velocità da rispettare nel resto del Continente? Se si circola su strade urbane, è difficile sbagliarsi. In quasi tutto il resto d’Europa vige lo stesso barrage esistente nel Belpaese. Le sanzioni scattano una volta infranto il muro dei 50 km/h, con due sole eccezioni. In Polonia è ammesso dare un filo di gas in più, ma soltanto in orario notturno. Dopo il tramonto, infatti, il limite massimo di velocità si innalza a 60 km/h. Al contrario, bisogna prestare maggiore prudenza in Gran Bretagna. Qui il limite è uniforme nell’arco delle 24 ore e non si può sfondare il tetto delle 30 mph, ovvero 48 km/h. Una differenza davvero irrisoria rispetto al resto delle altre nazioni, ma che può diventare abissale se si incappa in una multa.

LIMITI DI VELOCITÀ IN EUROPA SULLE STRADE EXTRAURBANE

La forbice si allarga sulle strade extraurbane. Per determinare i limiti di velocità entrano in ballo altre variabili, quali status (principale o secondaria) e condizioni della strada. Le politiche di abbattimento dei livelli di emissioni inquinanti e aumento della sicurezza hanno prodotto novità recenti in Francia e Spagna. Oltralpe il limite di velocità è sceso da 90 km/h a 80 km/h su extraurbane principali e secondarie, in terra iberica da 100 km/h a 90 km/h. Limiti di velocità extraurbani fissati a 90 km/h anche in Belgio (a 70 km/h nelle Fiandre), Croazia, Grecia, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria. Si può viaggiare fino a 100 km/h in Austria, Germania e Svizzera, mentre nel Nord ed Est Europa è richiesta maggiore prudenza. Bulgaria, Danimarca, Finlandia e Paesi Bassi non accettano velocità superiori agli 80 km/h. In Svezia non si possono superare i 70 km/h. In Gran Bretagna il limite è di 96 km/h.

LIMITI DI VELOCITÀ IN EUROPA SU AUTOSTRADA

Sulle strade ad alta percorrenza, infine, si registrano le maggiori differenze tra i limiti di velocità in Europa. È consentito viaggiare a 130 km/h anche in Francia, Danimarca, Croazia, Grecia, Olanda e Romania, mentre in Germania la stessa velocità è solo “consigliata”. Sulle autostrade tedesche, infatti, non esiste un limite di velocità da rispettare obbligatoriamente. 130 km/h anche in Austria, con alcune restrizioni. Su A10, A12, A13 e A14, ad esempio, è vietato superare i 110 km/h dalle ore 22 alle 5. In Spagna, Belgio, Lussemburgo, Irlanda, Portogallo e Svizzera non si può andare oltre i 120 km/h. In Polonia si possono raggiungere velocità di 140 km/h, mentre in Gran Bretagna non si va oltre 70 mph, pari a 112 km/h. Severi e tassativi i limiti di Malta e Cipro, dove è vietato superare la velocità di crociera di 80 km/h e 100 km/h. Prima di metterti in viaggio, dai un’occhiata alla mappa interattiva dei limiti di velocità in Europa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto e posto di controllo

Moto e posto di controllo: regole di comportamento

Assistenza stradale moto

Assistenza stradale moto: cosa copre la garanzia

Documenti moto necessari

Documenti moto necessari per circolare: quali sono?