Motocicli a 4 ruote

Motocicli a 4 ruote: sono omologati?

I motocicli a 4 ruote sono omologati? Chi può guidarli e dove possono circolare? Tutte le risposte a queste e ad altre domande

8 febbraio 2021 - 19:11

I motocicli a 4 ruote sono omologati per la circolazione su strade e autostrade? Impensabili fino a qualche anno fa, gli scooter a quattro ruote sono giunti sul mercato nel 2015 grazie all’azienda svizzera Quadro Vehicles, oggi Qooder SA, che ha creato il modello Quadro4, evolutosi un paio d’anni più tardi in Qooder (e dal 2019 c’è anche una versione elettrica, l’e-Qooder). Ma chi può guidare questo veicolo?

CLASSIFICAZIONE DEI MOTOCICLI A 4 RUOTE

L’articolo 47 del Codice della Strada individua un’apposita categoria di veicoli definita L7e di cui fanno parte i quadricicli diversi da quelli leggeri (L6e), la cui massa a vuoto risulta inferiore o pari a 400 kg (550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci), esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, e la cui potenza massima netta del motore è inferiore o uguale a 15 kW. Nonostante le 4 ruote tali veicoli sono considerati come tricicli e pertanto conformi alle prescrizioni tecniche applicabili ai tricicli della categoria L5e, salvo altrimenti disposto da specifiche disposizioni unionali.

Non è un caso infatti che il Qooder si auto-classifichi nella categoria L5e dei tricicli: veicoli a tre ruote simmetriche rispetto all’asse longitudinale mediano, la cilindrata del cui motore (se si tratta di motore termico) supera i 50 cc o la cui velocità massima di costruzione (qualunque sia il sistema di propulsione) supera i 45 km/h.

CHI PUÒ GUIDARE I MOTOCICLI A 4 RUOTE?

Che tipo di patente è necessaria per guidare i motocicli a 4 ruote? Per mettersi alla guida di un Qooder è sufficiente la patente B delle automobili (o in alternativa la patente A), che abilita anche alla guida dei tricicli e dei quadricicli. Escluse invece le patenti A1 e A2 perché lo scooter a quattro ruote dell’azienda svizzera è un triciclo L5e (pur avendo la forma di un quadriciclo è classificato come tale) che sviluppa 399 cc di cilindrata e 23,8 kW di potenza massima, categoria e valori non compatibili con quelle patenti.

MOTOCICLI A 4 RUOTE: OMOLOGATI PER L’AUTOSTRADA?

Dove si può circolare con i motocicli a 4 ruote? Fino a pochi mesi fa solo su strade urbane ed extraurbane secondarie, ma adesso anche in autostrada e su strade extraurbane principali. Una norma del decreto Semplificazioni del settembre 2020 ha infatti risolto il ‘pasticcio’ legislativo che di fatto escludeva, senza un motivo logico, i tricicli della categoria L5e-A (sottocategoria della L5e per distinguerli dai tricicli commerciali), aventi distanza tra le due ruote sullo stesso asse uguale o superiore a 46,5 cm, dalla circolazione in autostrada.

Se leggiamo infatti l’art. 175 CdS dopo le ultime modifiche, il comma 2 lettera b) specifica che è vietata la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali ai ciclomotori, ai motocicli di cilindrata inferiore a 150 cc e ad altri motoveicoli di massa a vuoto fino a 400 kg o di massa complessiva fino a 1300 kg, ad eccezione dei tricicli, di cilindrata non inferiore a 250 cm³ se a motore termico e comunque di potenza non inferiore a 15 kW, destinati al trasporto di persone e con al massimo un passeggero oltre al conducente. Limiti in cui il Qooder rientra perfettamente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Patente A2: cosa posso guidare

Piaggio vince la causa contro Peugeot sui brevetti dell’MP3

Assicurazione moto 50 cc: come funziona