Airbag Moto obbligatorio alla Dakar dal 2021

L’airbag moto diventa obbligatorio nella Dakar: come funziona l’airbag in Dakar per la protezione dei piloti in moto e quad

4 gennaio 2021 - 14:13

La Dakar è notoriamente una delle competizioni motoristiche offroad più adrenaliniche, ma che si porta dietro una scia di eventi drammatici. Per spezzare un corso che ha fatto sempre discutere, a partire dalla Dakar 2021, il regolamento prevede l’utilizzo dell’airbag moto obbligatorio per i piloti alla guida di moto e quad. Ecco quali caratteristiche e come funziona l’airbag per moto nella Dakar.

AIRBAG MOTO OBBLIGATORIO: PIU’ SICUREZZA NELLE GARE

Il Rally Dakar 2021 in programma dal 3 al 15 gennaio introduce un’importantissima novità per la sicurezza dei piloti. Dalla competizione in Arabia Saudita, parte l’obbligo airbag moto e quad in Dakar. Una novità che riporta alla mente le tante soluzioni per la sicurezza di guida introdotte nelle competizioni. Ultimo ma non unico, il sistema Halo in Formula 1 a cui deve la sopravvivenza Romain Grosjean nell’incidente con la Haas F1 contro le barriere. Sicuramente anche l’intervento tempestivo dei commissari e della squadra medica ha fatto molto per salvare il pilota dalle fiamme. Ma in mezzo al deserto, ogni squadra e pilota fa affidamento solo sulla sua dotazione. E dal 2021, lo sarà anche l’airbag moto in Dakar.

AIRBAG MOTO E QUAD OBBLIGATORIO NELLA DAKAR DAL 2021

Il regolamento della Dakar 2021 impone l’uso dell’airbag moto e quad munito di cartuccia con una ulteriore cartuccia per ricaricare l’airbag moto dopo attivazione. Per la particolare tipologia di competizione, l’airbag deve essere facile da riattivare in caso di caduta. E’ così che lo spiega uno dei maggiori produttori di gilet airbag per moto, tra i fornitori dei piloti della Dakar 2021. “La prima versione di questo sistema è stata svelata durante il Rally d’Andalusia lo scorso ottobre e nei giorni che precedono la Dakar sono continuati i test grazie ad una decina di collaudatori”. I piloti indosseranno un gilet airbag moto con sensori in grado di distinguere i normali movimenti del pilota da quelli di un incidente o una caduta.

DAKAR: COME FUNZIONA L’AIRBAG MOTO OBBLIGATORIO

Il cervello del sistema che controlla come funziona l’airbag moto è l’unità di elaborazione che deve analizzare in brevissimo tempo i movimenti del pilota. L’algoritmo analizza i movimenti del pilota tramite accelerometro, giroscopio e GPS e in caso di valori anomali (es. una caduta), l’airbag si gonfia in 50 millisecondi. Il volume di protezione dell’airbag moto Dakar è di 18 litri, una misura ritenuta ideale per la protezione e la libertà di movimento. Bisogna ricordare che gli airbag moto in commercio arrivano anche a 27 litri. All’esterno dell’airbag poi ci sono le protezioni rigide (paraschiena SAS-TEC livello 2) per una migliore sicurezza dall’impatto di eventuali sassi e altri oggetti in caso di caduta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Airbag moto

Airbag moto: nel 2021 arriva un bonus per l’acquisto?

MotoGP 2020: cronistoria di una pazza stagione

MotoGP: Valentino Rossi in Catalogna stravolge previsioni e scommesse