Calcolo assicurazione moto

Andare in moto in due: come guidare in sicurezza

Come andare in moto in due senza stress e rischi: consigli di guida sicura per il pilota e il passeggero

1 febbraio 2021 - 14:56

Andare in moto in due è un’esperienza da vivere all’insegna del divertimento ma anche della sicurezza. Un principio che non sempre si tiene a mente è come guidare la moto in due, secondo le regole basilari per il pilota e il passeggero. Con l’aiuto dell’Automobile Club Tedesco vi daremo qualche consiglio utile per guidare la moto con il passeggero dietro senza stress e rischi.

ANDARE IN MOTO IN DUE: COME EVITARE RISCHI E PAURE

La regola principe delle uscite fuori porta, e ancora di più dei viaggi in moto, è che oltre al casco obbligatorio in moto, anche l’abbigliamento del passeggero deve essere adeguato (scarpe, guanti e giacca tecnica). Andare in moto con un passeggero timoroso o che non ha confidenza con la corretta postura in sella, richiede quindi un approccio di guida difensivo e progressivo. Per due semplici motivi:

– il comportamento del passeggero, se imprevisto, può innescare una caduta;

– guidare la moto in due non deve restituire ansia, stress o paura nel passeggero. Quindi meglio abituare il passeggero alla vostra guida, pensando soprattutto alle sue sensazioni.

ANDARE IN MOTO IN DUE: COME COMUNICARE

Queste regole per andare in moto in due possono sembrare naturali o scontate per chi sa come andare in moto in coppia e lo fa da anni. A proposito, attenti alle limitazioni sui viaggi in moto in due. Per chi si avvicina al mondo delle due ruote nulla può essere scontato, fin dalla comunicazione tra passeggero e pilota in moto. Se i caschi non hanno l’interfono (sai che dal 2021 scatta la nuova omologazione caschi? Ne parliamo qui) è importante stabilire un codice che, come consiglia l’ADAC, può essere:

– una pacca sulla spalla: rallenta;

– due pacche sulla spalla: fermati appena puoi;

e così via, in base alle esigenze.

ANDARE IN MOTO IN DUE: PESI E PRESSIONE GOMME

E arriviamo all’aspetto più importante del vademecum su come andare in moto in due: l’adattamento della moto, ossia bilanciamento dei pesi e corretta pressione gomme moto con passeggero. La pressione pneumatici moto in due deve essere regolata secondo le indicazioni del manuale d’uso, come anche il precarico dell’ammortizzatore posteriore in caso di bagagli oltre la zavorrina. Gli esperti consigliano una pressione più alta di 0,2 bar. L’uso del freno posteriore nella guida moto in due diventa molto utile soprattutto per stabilizzare la moto e non caricare eccessivamente la ruota anteriore in frenata.

ANDARE IN MOTO IN DUE: CONSIGLI PER IL PASSEGGERO

Anche il comportamento del passeggero sulla moto quando si è in due deve essere meticoloso: mai aggrapparsi al pilota, abbracciarlo o mantenersi sulla sua giacca. La posizione e i movimenti del passeggero dovrebbero essere fedeli a quelli del pilota che deve essere libero di muoversi:

– dietro di lui in accelerazione;

– con lo sguardo oltre la spalla interna alla curva quando piega. In questo modo si limita anche il contatto tra i caschi durante la frenata in curva con la moto;

– mai contrastare la piega, irrigidendosi per il timore di cadere, poiché potrebbe destabilizzare la guida della moto;

– in frenata il passeggero può contrastare la tendenza a finire sul pilota puntando i piedi sulle pedane, come per spingerle verso il basso e tenendosi alle maniglie passeggero laterali (o sul serbatoio se non sono previste, come sulle moto sportive).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Strisce blu moto

Strisce blu: le moto possono parcheggiare?

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Sospensione patente moto: quando avviene, come riaverla