Pressione pneumatici moto: consigli non banali per controllarla in fai da te

Tutti possono controllare la pressione delle gomme della moto da soli. Ecco alcuni pratici consigli validi anche per le ragazze per farlo correttamente e senza intoppi

8 ottobre 2019 - 10:01

Sporcarsi le mani in interventi di piccola manutenzione è l’orgoglio di ogni appassionato di moto ed è per questo che ogni biker degno di questo nome, ama controllare la pressione degli pneumatici della sua moto da solo. Per chi vuole imparare, ecco i consigli di www.SicurMOTO.it per controllare la pressione delle gomme da soli, ottenendo il massimo risultato con il minimo sforzo.

GONFIARE LE GOMME DAL BENZINAIO

Se il gommista ha sempre l’impianto in ordine, capita spesso che i benzinai abbiano manometri starati e flessibili difettosi, che invece di gonfiare le gomme, le sgonfiano. Il nostro primo consiglio per controllare la pressione degli pneumatici della moto da soli, è quello di chiedere al gestore se l’impianto è ok. Una buona soluzione sono i punti di gonfiaggio a monete, che hanno il manometro fisso nella colonnina e quindi al sicuro da errori di taratura. La nostra sicurezza vale più di uno spicciolo.

COME PARCHEGGIARE LA MOTO

Le colonnine di gonfiaggio automatiche vanno con un timer ed ogni perdita di tempo può richiedere altre monetine, quindi il nostro consiglio per controllare la pressione degli pneumatici da soli è fare attenzione alla posizione della moto, che deve avere il lato destro libero e possibilmente rivolto al compressore. Attenzione anche alla rotazione delle ruote, che devono avere la valvolina vicino al suolo, libera da catena e forcella. Tutti sanno che la pressione delle gomme va regolata con pneumatici freddi, ma vale sempre la pena ricordarlo, per saperne di più leggete Un occhio in più alla sicurezza delle gomme.

IL GONFIAGGIO DELLE GOMME

Prima di controllare la pressione delle gomme, chiediamo al gestore se ci sono guanti monouso. I guanti da moto sono altrettanto utili, ma dopo averli usati dovremo ripartire e magari li infileremo nel casco, portando lo sporco della ruota sui nostri capelli. Una volta indossati i guanti di plastica (in mancanza usiamo un fazzolettino di carta) svitiamo i tappini coprivalvola. Forse è una banalità, ma quei pochi secondi possono far scattare il timer e se non abbiamo un’altra moneta, come si fa?

COME CONTROLLARE LA PRESSIONE

Una volta che la moto è pronta, inseriamo la monetina ed impugniamo il flessibile, con due mani per non causare una torsione eccessiva alla valvolina. Prendiamo l’estremità del tubo, premiamo con il dito il blocco, applichiamolo a fondo sulla valvolina e rilasciamo il gancio di sicurezza (foto sotto). Il movimento deve essere dritto e deciso. Può capitare di sentire la ruota che perda un poco d’aria, ma è normale. Se il soffio dovesse continuare basta calzare meglio la valvola, o alla peggio ripetere l’operazione.

GONFIARE ALLA PRESSIONE CORRETTA

La pressione giusta per gli pneumatici della moto è uno degli storici argomenti da bar, come quali sono le gomme migliori per la moto. La pressione consigliata Costruttore è nel libretto di uso e manutenzione della motocicletta, va bene per il 99% dei casi e vi consigliamo di rispettarla. Nel motorsport, si usa starare la pressione, per modificare il comportamento della moto in fuoristrada o per compensare l’aumento di temperatura in pista, ma sono scelte fatte da esperti. In strada è meglio attenersi alle pressioni indicate sul libretto d’istruzioni, ripetute sotto la sella o talvolta anche sul para-catena.

Per le foto del servizio ringraziamo la moto-influencer Lucia Damiata, che sotto un aspetto da studentessa universitaria della porta accanto, nasconde l’anima di un rozzo motociclista degli anni ’80. Per conoscerla meglio, seguite il suo profilo instagram @lucybethmoore.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

I 5 errori di chi sale in moto per la prima volta (anche per il passeggero)

I nostri consigli (non banali) per fare benzina con la moto

La checklist della partenza secondo SicurMOTO.it