Continental ad Eicma: la connettività in moto per una guida sicura

Continental presenta ad EICMA 2022 Connected Infotainment Box: una piattaforma che rende qualsiasi moto connessa al web

14 novembre 2022 - 12:30

Continental ha presentato ad Eicma 2022 una piattaforma completa di hardware e software che permetterà ai costruttori di rendere le moto connesse come lo sono già le autovetture. Con un’unica soluzione che Continental ha battezzato Connected Infotainment Box i produttori di motocicli potranno offrire nuove soluzioni e servizi che incrementano il comfort e la sicurezza di guida. Ecco come cambierà la connettività delle future moto.

MOTO CONNESSE CON CONTINENTAL CONNECTED INFOTAINMENT BOX

Continental ha presentato la Connected Infotainment Box per colmare quel gap di connettività che oggi esiste tra moto e auto. Oggi tutto ciò che permette al motociclista di accedere a servizi web utili durante la guida deve passare necessariamente per lo smartphone. “Confrontandoci con i produttori, abbiamo avuto la conferma di quanto sia importante, anche per i motocicli, disporre di una connessione sempre attiva, a prova di futuro” afferma Harry Krickl, Director of Sales, Motorcycles e Off-Highway di Continental per il segmento Commercial and Special Vehicles. La Connected Infotainment Box è stata sviluppata per creare un ecosistema di servizi connessi che potranno essere di serie o con canone in base agli accordi con i singoli costruttori di moto. Uno tra i più importanti è la chiamata di emergenza eCall, di serie sulle auto di nuova omologazione dal 2018.

SERVIZI DIGITALI E AGGIORNAMENTI OTA ANCHE SULLE MOTO CONNESSE

Su richiesta dei singoli brand, la connettività in moto Continental potrà includere svariati servizi accessibili tramite la piattaforma e anche applicazioni infotainment più connesse che oggi richiedono la connessione tramite smartphone. “I motociclisti si aspettano un maggiore comfort dall’utilizzo di questi strumenti e una user experience simile a quella a cui sono abituati quando si trovano alla guida di un’automobile”, dichiara Krickl. Alcune delle novità annunciate da Contienntal con Connected Infotainment Box sono:

– la comunicazione diretta tra motociclisti, indipendente dallo smartphone;

– nuove funzionalità opzionali, come il tracking in caso di furto della moto. Utilizzando la funzionalità di localizzazione GPS del veicolo rubato, la moto invia un messaggio quando viene spostata con il motore spento;

– la piattaforma può includere la funzione eCall in caso di incidente stradale;

– per la navigazione turn-by-turn fornita oggi da svariate App GPS sul display del telefono, non sarà più necessaria una connessione attiva e continua ad uno smartphone. Continental spiega che solo alcuni servizi come le chiamate vocali e gli SMS, solitamente collegati ad un numero di telefono, richiederanno il Bluetooth dello smartphone o il Wi-Fi, ma potranno essere visualizzati sul display della moto tramite Connected Infotainment Box;

– ci saranno gli aggiornamenti OTA (Over – The – Air). Il sistema operativo della piattaforma di connettività, gli aggiornamenti software sulla sicurezza e le funzioni disponibili per la moto, potranno essere installati direttamente da remoto, tramite le interfacce wireless integrate.

CONTINENTAL: COLMIAMO IL GAP SULLA CONNETTIVITA’ IN MOTO

“Siamo sulla buona strada per colmare il gap tra il mondo delle due ruote e internet, senza dover dipendere dagli smartphone”, dichiara Krickl. “Questo è il primo passo per garantire alle moto di essere sempre ‘on’, con l’obiettivo di rendere la mobilità su due ruote davvero smart, apportando notevoli miglioramenti anche sul fronte della sicurezza e del comfort”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

TCS: il 51% dei monopattini elettrici non ha luci adeguate

Eicma 2022: debutta la prima camera stereo per ADAS moto

Arriva il LED retrofit per più sicurezza in bici