Sabbia e buche: come evitarle nella guida in moto

Tra le insidie stradali più pericolose quando si va in moto, sabbia e buche non mancano quasi mai: ecco come evitare il peggio

10 agosto 2022 - 17:00

Sabbia e buche sono tra le insidie più frequenti quando si va in moto e anche le più pericolose. Soprattutto quando non si riescono ad individuare e ad evitare per tempo, la caduta è assicurata. Ecco qualche consiglio per evitare i rischi da buche e sabbia in strada.

Aggiornamento del 10 agosto 2022 con contenuti più attuali e utili per i lettori

SABBIA E BUCHE IN MOTO: MANTENERE LA DESTRA MA NON TROPPO

Non viaggiate troppo a destra della carreggiata (soprattutto nelle strade urbane). Questo consiglio è in disaccordo con le regole della circolazione, ma in Italia tenersi troppo a destra guidando la moto è un’acrobazia. Solitamente sulla destra abbiamo le buche peggiori. Poi ci sono gli automobilisti disattenti che aprono selvaggiamente le portiere.Infine, come non citare i tombini in dislivello, la sabbia e i bambini che sbucano improvvisamente. Bisogna necessariamente risparmiarsi un po’ di spazio di manovra a destra per far fronte ad eventuali imprevisti.

COME EVITARE BUCHE E SABBIA IN MOTO

Sfruttando la parte di asfalto dove passano le ruote delle auto, c’è maggior probabilità di trovare superficie aderente e meno probabilità di scivolare. In questo modo abbiamo un minimo di protezione in caso di ghiaccio, polvere e anche acqua, perché quella zona è “gommata”- appunto – dagli altri mezzi più pesanti che passando la puliscono anche. Un altro problema proviene anche dalla sabbia antighiaccio che si accumula ai bordi (e al centro) delle rotonde e nelle curve nei periodi invernali.

I PERICOLI ALLE ROTATORIE: OCCHIO ALLE PIEGHE

Anche in questo caso meglio non improvvisare pieghe da motoGP prendendo tutte le contromisure di sicurezza:

mantenere l’assetto sfruttando lo stesso spazio di un’auto, senza sbordare. Non sarà il massimo del piacere guidare una moto “dritta” soprattutto nella guida in coppia, ma almeno ci darà la sostanziosa sicurezza che da quella rotonda (o curva) usciremo con la moto tutta intera.

–  rimanendo moderatamente al centro della corsia si ha maggior spazio a disposizione per gestire imprevisti, da qualunque parte provengano, e trovare una via di fuga.

1 commento

Frank
0:00, 7 giugno 2017

e che dire delle rotatorie sporche di olio lasciato da mezzi pesanti, carrelli appendice che trasportano barche o altri mezzi che disinvoltamente lasciano serbatoi e taniche schizzare sostanze oleose senza minimamente preoccuparsi di questo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

TCS: il 51% dei monopattini elettrici non ha luci adeguate

Eicma 2022: debutta la prima camera stereo per ADAS moto

Arriva il LED retrofit per più sicurezza in bici