Sella troppo alta: come regolare la seduta

La sella troppo alta della moto può diventare un problema, ma qui trovate trucchi e soluzioni per regolare una seduta non corretta

20 gennaio 2021 - 18:40

La sella troppo alta può diventare un problema? In quest’articolo proviamo a suggerirvi alcuni trucchi e soluzioni per avere la sella della moto alla giusta altezza. Un sellino posizionato non correttamente può trasformarsi infatti in una bella rogna, specie per le persone non altissime, ma esistono dei rimedi efficaci per aggirare il problema. Ovviamente chi è particolarmente piccolo di statura non può pretendere di toccare con entrambi i piedi a terra, a prescindere dalla posizione della sella. Inoltre giova ricordare che le modifiche troppo invasive possono incidere sulla stabilità e la guidabilità della moto. Per cui è bene non esagerare con gli abbassamenti.

SELLA TROPPO ALTA: LA SCELTA DELLA MOTO

Non essendo possibile (né consigliabile) abbassare la moto all’inverosimile, si deve scegliere una buona base di partenza che consenta, con le adeguate modifiche, di sedersi sulla moto in maniera comoda e stabile. Tutte le case costruttrici forniscono l’altezza da terra delle moto che producono, ed è proprio questa la base di partenza da cui partire. Bisogna poi misurare l’altezza del proprio cavallo da terra, tenendo comunque conto che non basta confrontare il valore di altezza sella con quello del proprio cavallo per esser certi di aver trovato la moto giusta. Ad esempio, ponendo di avere un cavallo di 75 cm, erroneamente potremmo pensare di comprare una moto con altezza sella di 75 cm. Ma così facendo non ce la faremmo a toccare con entrambi i piedi a terra! Questo perché ci sono altri valori da tenere in considerazione, uno dei quali è la larghezza stessa della sella che toglie circa 3-4 cm.

POSTURA DI GUIDA E DIMENSIONE DEI PIEDI

La postura di guida è un altro dettaglio da mettere in conto: la presenza di semimanubri o di un manubrio basso  costringe il pilota a stare inclinato in avanti, e ciò ruba ulteriori 2-3 preziosi. Da considerare c’è anche la dimensione del piede che può incidere sulla stabilita, in caso si decidesse di toccare con le punte, perché naturalmente un piede numero 42 è obiettivamente più grande di un 35.

Ritornando quindi alla scelta della moto, considerando che con gli accorgimenti, che vedremo in seguito, si può abbassare l’altezza della sella di 5-6 cm e non di più, è preferibile optare per una moto che non abbia una sella troppo alta e che sia di 2 cm circa più bassa del proprio cavallo (per toccare con entrambi i piedi ben saldi a terra). Ma se fosse di 3 cm più alta del proprio cavallo si dovrebbe comunque riuscire a mantenerla con entrambe le punte.

SELLA TROPPO ALTA: LE MODIFICHE DA EFFETTUARE

La sella è la ‘base’ delle modifiche effettuabili, dato che esistono selle specifiche ribassate per determinate moto (con la struttura interna ribassata). Alcuni modelli in commercio consentono di arretrare o abbassare la seduta, ma nel caso non fosse possibile sono previste comunque scelte differenti di sella a livello di optional. In molti casi questo non è sufficiente, e allora occorre valutare se portare la sella originale da un tappezziere, con l’obiettivo di diminuire l’imbottitura per abbassare l’altezza della stessa e possibilmente anche snellirla. Attenzione però a non esagerare, perché con meno imbottitura può risentirne il comfort in caso di uso prolungato del mezzo. Questa modifica può comunque regalare circa 4-5 cm, non modificando la dinamica del mezzo.

MODIFICHE SULLA  SELLA: ABBASSARE IL POSTERIORE, LE FORCELLE O IL MANUBRIO

Ecco altre modifiche che possono aiutare se la sella è troppo alta.

Abbassare il posteriore mediante la regolazione del precarico ammortizzatore. Basta svitare la ghiera posta sulla molla per ammorbidire la sospensione rendendo il posteriore più basso, soprattutto quando ci si siede sopra. Ma attenzione: questa modifica ha effetto anche sulla dinamica del mezzo. L’abbassamento del posteriore può essere effettuato pure mediante la sostituzione del monoammortizzatore con un componente che consenta la regolazione dell’interasse (avrà meno effetti nella guida se abbinato a un adeguato abbassamento delle forcelle). In alternativa si possono sostituire i leveraggi della sospensione (se presenti sul mercato degli aftermarket di misure differenti).

Abbassare le forcelle: basta agire sulle piastre inferiori e superiori per far sfilare le forcelle di qualche cm. Attenzione però, il comportamento dell’avantreno potrebbe cambiare a causa di uno spostamento dei pesi, perciò è bene affidarsi a un esperto che agisca sulle sospensioni anteriori e posteriori mantenendo il giusto bilanciamento (qui la nostra guida sulla regolazione delle sospensioni moto).

Alzare il manubrio: sostituendo il componente con uno a curva più alta si può recuperare qualche centimetro. Si possono anche alzare i semimanubri o sostituirli con altri regolabili in altezza. Eventualmente si può anche ruotare il manubrio per portarlo più vicino al conducente, facendo attenzione che sterzando da fermi non tocchi il serbatoio.

11 commenti

marcoemanuelebrun_14903496
13:17, 2 agosto 2020

Salve a tutti. Io ho 63 anni e vado ancora in moto. Qualcuno sa spiegarmi perché, quando avevo 50 anni, toccavo su TUTTE le moto giapponesi nuove (non so le italiane, mai avute) da 1000 cc mentre ora non tocco più su nessuna e ho dovuto ripiegare, per piantare bene a terra le piante dei piedi, alle rispettive versioni “A2” (MT03 e YZF R3)? Secondo me, come dice sempre Trump (e a volte ci piglia!), la colpa è sempre tutta dei giapponesi. La mia idea è che prima facessero il grosso delle moto per il loro mercato interno e il resto lo esportassero mentre ora esportano il 90 %. Tutti sanno che i giapponesi non sono altissimi per cui le priorità sono cambiate. Delle belle selle poste a 80 cm non gliene frega più niente a nessun manager delle 4 sorelle. L’importante non è più il mercato interno ma quello USA (cavallo medio 90 cm!). Che ne dite? Per me potrebbe aver senso e per voi?

giuseppe
0:00, 13 ottobre 2018

ciao a tutto, qualcuno mi sa dire se possibile abbassare un tmax 500? grazie

Giuseppe Irrera
0:00, 12 ottobre 2018

Marko, il problema del tuo scooter non sono le sospensioni ma la sella molto alta e larga. Dovresti rivolgerti ad un artigiano per farla risagomare

Gia73
0:00, 3 settembre 2018

Ciao Alice, hai fatto un pensierino alla Kawa Vulcan S ? io non sono molto più lato di te e tocco alla grande…e su strada è veramente comoda

    marcoemanuelebrun_14903496
    13:25, 2 agosto 2020

    Vero. Consiglio saggio ma attenzione al peso! Supera i 200 kg e quando c’è da spostarla serve….il fidanzato. Se vuoi stare sui custom, molto più leggera (e bassissima di sella) è la Honda Rebel 500 (è anche più bella). Se no io ho una Yamaha MT03 (una naked) che è una piuma (160 kg) ed è alta da terra 78 cm (ti basta essere 1 e 65 per toccare e 1, 68 per toccare bene. In più è un fulmine! Ciao!

Alice
0:00, 11 agosto 2018

Salve a tutti, ho finalmente comprato la mia prima moto (in età matura) è sempre stato il mio sogno, ne ho preso una usata x far pratica ma x esigenze di altezza ho dovuto accontetarmi, ho fatto abbassare sella e manubrio avvicinato il possibile. Ok ci arrivo ma sento che non ho il controllo perché mi sento sbilanciata con il peso. Grande delucidazione alla guida. Ne sto’ cercando un altra ma ogni volta che vado in giro x concessionarie mi fanno capire che per me son tutte alte! Sono alta 1.60 mica un tappo! A volte delusa vorrei tornare allo scooter ma non è la stessa cosa!!! Una moto perfetta x me era la Suzuki tu 250 che non fanno più da molti hanno. Ne ho provate tantissime bè fin’ora niente che mi faccia sentire mia! Ciao grazie dello sfogo

    marcoemanuelebrun_14903496
    13:38, 2 agosto 2020

    Ciao! Hai provato una Suzuki VAN VAN 125 (c’è anche da 200 se vuoi andare in autostrada ma ce n’è molte meno e la 125 è più bella). Purtroppo c’è solo usata ma se ne trovano ancora molte in giro per i siti. E poi che ti frega andare in autostrada quando già in tangenziale ti superano i TIR? E’ solo pericoloso. Comunque è alta si 770 mm ed è molto leggera e carina.
    Se no, come suggerivo alla collega, su un’Honda Rebel 500 (che va ben di più) non puoi non toccare (deve piacerti il genere custom). Ha la sella a 690 mm!! Pesa circa 190 kg. C’è usata e anche nuova. Una naked leggera è L’MT03 ma è meglio essere sopra i 170 cm (seppur di poco). Buona scelta!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Garanzia moto usata

Acquisto moto usata: 10 consigli per evitare brutte sorprese

Spostamenti moto

Spostamenti moto in zona arancione: le regole da seguire

Lucchetto bici: come scegliere l’antifurto migliore