Ciclomotore in Svizzera

Ciclomotore in Svizzera: età, patente, casco

Tutto ciò che bisogna sapere sull'uso del ciclomotore in Svizzera: età minima, patente necessaria, tipologia di casco, costo dell'esame

23 settembre 2020 - 18:38

In Svizzera, nonostante la vicinanza all’Italia e ad altri paesi UE, la classificazione dei veicoli a motore è piuttosto diversa, anche se è in atto una graduale armonizzazione con le leggi unionali. Ad esempio nella Confederazione Elvetica i ciclomotori fanno parte della categoria M, inesistente da noi, che contempla limiti più restrittivi sia a livello di potenza che di velocità massima. Cerchiamo pertanto di fare maggiore chiarezza sull’uso del ciclomotore in Svizzera, con info su età, patente, casco e quant’altro.

CICLOMOTORE IN SVIZZERA: LA NORMATIVA

La normativa svizzera prevede una definizione estensiva di ciclomotore che comprende oltre al ciclomotore come lo intendiamo in Italia (ossia un veicolo simile alla moto ma con prestazioni inferiori) anche veicoli come bici elettriche, monopattini elettrici e carrozzine. In particolare sono classificati come ciclomotori in Svizzera:

veicoli monotraccia (cioè con una sola fila di ruote) con potenza massima del motore non superiore a 1 kW, velocità massima di costruzione di 30 km/h (tranne nel caso di veicoli a propulsione elettrica muniti anche di sistemi di pedalata assistita, che possono raggiungere i 45 km/h) e che, se dotati di motore a combustione interna, abbiano una cilindrata massima di 50 cm³;

ciclomotori elettrici leggeri, ossia veicoli a propulsione elettrica aventi una potenza del motore complessiva di 0,50 kW al massimo e una velocità massima per costruzione di 20 km/h (o 25 km/h in caso di pedalata assistita);

sedie a rotelle motorizzate, ossia veicoli per il trasporto di persone con difficoltà motorie e con velocità massima per costruzione di 30 km/h, con potenza massima del motore non superiore a 1 kW e e che, se dotati di motore a combustione interna, abbiano una cilindrata massima di 50 cm³;

monopattini elettrici, ossia veicoli monoposto, autobilanciati, a propulsione elettrica con velocità massima per costruzione di 20 km/h (o 25 km/h in caso di pedalata assistita) e una potenza del motore complessiva non superiore a 2 kW (di cui la massima parte destinata al bilanciamento del veicolo).

CICLOMOTORE IN SVIZZERA: ETÀ MINIMA E PATENTE NECESSARIA

Per prendere la patente necessaria a condurre i veicoli della categoria M, che in Svizzera comprende i ciclomotori, occorre avere 14 anni, bisogna presentare un esame oculistico che non deve risalire a più di 24 mesi dalla richiesta (visita medica più approfondita solo per i disabili fisici e per i richiedenti di oltre 65 anni di età) ed è sufficiente superare una prova teorica di base semplificata, mentre quella pratica serve soltanto qualora sorgano dubbi da parte delle autorità sulla competenza a guidare del conducente. Il casco è obbligatorio, ma per casco si intende sia quello omologato ECE R22 che il caschetto per le biciclette (SN EN 1078). L’esame teorico per guidare ciclomotori M costa circa 30 franchi e il rilascio della patente 60, a cui vanno aggiunte le tasse per l’immatricolazione del veicolo.

CINQUANTINI IN SVIZZERA: MODIFICHE DAL 2021

Novità delle ultime settimane: il Consiglio Federale svizzero, nel quadro della revisione del regolamento sull’ammissione delle persone alla circolazione, ha apportato alcune modifiche alla classificazione dei veicoli che saranno in vigore dal 1° gennaio 2021. Confermata la categoria dei ciclomotori esattamente com’è oggi, ha introdotto tra le altre cose la categoria AM che consentirà già a 15 anni di condurre motocicli leggeri fino a 50 cc e con una velocità massima di 45 km/h. Attualmente per guidare questa tipologia di veicoli è necessario avere 16 anni e la patente A1.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto e posto di controllo

Moto e posto di controllo: regole di comportamento

Assistenza stradale moto

Assistenza stradale moto: cosa copre la garanzia

Documenti moto necessari

Documenti moto necessari per circolare: quali sono?