Patente moto: come controllare il saldo punti

Se hai una patente moto ti spieghiamo come controllare il saldo punti tramite il Portale dell'Automobilista o altre modalità

3 ottobre 2022 - 14:00

Chi ha una patente moto, dalla AM per i ciclomotori alla A per i bolidi più potenti, sa già che il sistema a punti funziona esattamente come per le auto: il punteggio iniziale di 20 punti, assegnato al conseguimento della patente, diminuisce ogni volta che si commette una delle infrazioni indicate in un’apposita tabella dei punteggi, con decurtazioni da 1 a 10 punti a seconda della gravità della violazione commessa. Chi esaurisce tutti i punti deve rifare gli esami per la patente, mentre chi subisce una perdita parziale può recuperare il punteggio originario frequentando dei corsi speciali. In caso di decurtazione parziale è dunque fondamentale controllare il saldo punti per non correre il rischio di finire sotto zero, vediamo come si fa.

PATENTE MOTO E SALDO PUNTI

La procedura per controllare il saldo punti patente è parzialmente cambiata nel 2021 a seguito delle modifiche introdotte dalla legge n. 156/2021 che ha convertito, con modifiche, il decreto Infrastrutture e Trasporti. Adesso ogni patentato può verificare in tempo reale il saldo dei punti sulla propria patente attraverso una delle seguenti modalità:

– chiamando da una linea fissa il numero telefonico 06.45775962, attivo 7 giorni su 7 al costo di una telefonata urbana;

– accedendo all’area riservata del Portale dell’automobilista o dell’app iPatente tramite SPID o CIE (oppure, se minorenni, con le credenziali username e password ottenute dopo la registrazione al portale);

– rivolgendosi direttamente a un ufficio della Motorizzazione civile.

L’accesso al Portale dell’Automobilista è sicuramente l’opzione più veloce oltre che assolutamente gratuita, di seguito spieghiamo quali sono i passaggi necessari.

COME CONTROLLARE IL PUNTEGGIO DI UNA PATENTE MOTO

Per controllare il saldo punti di una patente moto mediante il PdA, dopo l’accesso (con credenziali o con SPID/CIE a seconda dei casi) viene visualizzata l’homepage dell’area personale dell’utente che espone in primo piano il saldo punti aggiornato, insieme ad altre informazioni come la data di scadenza della patente e i veicoli posseduti.

Il Portale consente anche scaricare in formato pdf l’attestazione del saldo punti della patente con il dettaglio dell’ultima eventuale decurtazione dei punti. La funzione è accessibile dal menù di sinistra cliccando su Accesso ai Servizi > Verifica Punti Patente -> Scarica Attestato Saldo Punti. Cliccando invece su Estratto Conto si può visualizzare il dettaglio di tutte le variazioni (incrementi e decurtazioni) dal 2003. Sull’app iPatente la procedura per verificare il saldo punti è più o meno simile.

Ricordiamo che rispetto al passato non arriva più dalla Motorizzazione la comunicazione cartacea della perdita di punti patente, ma tutte le possibili variazioni del punteggio vanno verificate personalmente accedendo nell’area riservata del Portale dell’Automobilista o di iPatente (gli iscritti al portale, e soltanto loro, ricevono comunque la comunicazione di variazione punteggio per email). A tal proposito specifichiamo che il taglio dei punti patente diventa ufficiale non in occasione della contestazione immediata o della notifica a casa del verbale dell’infrazione stradale, ma quando la Motorizzazione o il Dipartimento per la Mobilità Sostenibile aggiornano il punteggio dopo che sono scaduti i termini per i ricorsi o dopo la fine dell’eventuale contenzioso. Quindi può trascorrere molto tempo, dopo aver preso la multa, prima di vedere il saldo correttamente aggiornato.

PUNTI PATENTE MOTO: SEGNALAZIONE ERRORI

Se dopo la consultazione del saldo punti sul Portale dell’Automobilista si riscontrano errori di punteggio per una singola decurtazione, qualsiasi segnalazione o richiesta di chiarimenti o di rettifica dev’essere rivolta all’organo di Polizia stradale (Polizia, Carabinieri, Vigili urbani, ecc.) che ha fatto la multa. Anche nel caso in cui a seguito di sentenze vinte per ricorsi contro una decurtazione punti non risultasse la riattribuzione di punti, occorre sempre rivolgersi all’organo di polizia che ha fatto la multa contro la quale è stato presentato ricorso, in quanto tale organo è l’unico che può rettificare il punteggio. Infatti è proprio l’organo di polizia che ha accertato la violazione a registrare autonomamente il punteggio da detrarre dalla patente negli archivi informatici del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, dopo che il verbale è diventato definitivo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assicurazioni moto d'epoca e storiche

Bollo moto storiche: normativa ed esenzioni

Seggiolino moto per bambini: regole in Italia e all’estero

Multe moto: da gennaio 2023 importi aumentano del +15%?