Dove mettere il Telepass sulla moto

Moto in autostrada: sconto Telepass anche nel 2022

Prorogato al 31 dicembre 2022 lo sconto Telepass per le moto in autostrada, che consente di ottenere il 30% di riduzione sul pedaggio

4 febbraio 2022 - 17:10

È stato finalmente rinnovato fino al 31 dicembre 2022 lo sconto Telepass per le moto in autostrada. Attiva già da molto tempo e prorogata di anno in anno, la promozione consente di ottenere il 30% di sconto sul pedaggio associando il dispositivo Telepass alla targa della moto. Nelle prossime righe vediamo meglio come funziona.

COS’È LO SCONTO TELEPASS 2022 PER LE MOTO

La tariffa agevolata per i possessori di motoveicoli, frutto di un accordo risalente al 2017 tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori), prevede, come detto, uno sconto del 30% sui pedaggi autostradali riservato ai clienti con un’offerta Telepass attiva (escluse Viacard e Telepass Business) che abbiano richiesto o che richiedano l’adesione alla ‘modulazione tariffaria per motoveicoli‘. La riduzione è valida fino al 31 dicembre 2022 su tutte le tratte autostradali delle concessionarie aderenti. Scopri dove mettere il Telepass sulla moto e come montarlo.

COME OTTENERE LO SCONTO DEL 30% SUI PEDAGGI AUTOSTRADALI

Per ottenere lo sconto del 30% sui pedaggi autostradali in Italia l’interessato deve sottoscrivere, o deve aver già sottoscritto in un Punto Blu o TStore, un abbonamento Telepass attivando contestualmente uno specifico modulo di adesione che impone il rispetto di alcuni requisiti:

– all’apparecchio Telepass (o all’eventuale secondo dispositivo Twin) può essere associata soltanto una targa;

– tale targa dev’essere quella di una moto tra i modelli autorizzati a circolare in autostrada (si richiede copia del libretto di circolazione o del documento unico);

– l’apparecchio dev’essere utilizzato soltanto in associazione con la targa registrata, pena la perdita del diritto allo sconto e l’applicazione di penali;

– è prevista ai caselli la rilevazione elettronica della targa per permettere i controlli di corretto utilizzo;

– l’adesione all’iniziativa esclude la possibilità di aderire ad altre riduzioni, come ad esempio lo ‘sconto pendolari’. Ulteriori informazioni qui.

QUANTO PAGANO LE MOTO IN AUTOSTRADA?

Ma quanto pagano le moto in autostrada? Sicuramente tanto, visto che le tariffe autostradali italiane sono parecchio alte. Ma di più o di meno delle automobili? Ecco, questo è un quesito decisamente interessante. Secondo numerose correnti di pensiero i motocicli, occupando sulla carreggiata meno spazio rispetto alle auto, meriterebbero di pagare un pedaggio inferiore. E in alcune nazioni in effetti funziona così, come per esempio in Francia, Austria e Slovenia, tanto per non allontanarci troppo dai nostri confini. In Italia invece no: ad auto e moto si applicano le medesime tariffe. Tuttavia con il già descritto sconto Telepass del 30% le ‘due ruote’ hanno l’opportunità di ottenere una cospicua riduzione.

AUTOSTRADE: CLASSE DI PEDAGGIO DELLE MOTO

Per sapere con precisione quanto pagano le moto in autostrada bisogna guardare le cosiddette classi di pedaggio. In Italia, infatti, il pedaggio autostradale varia in base all’altezza e al numero di assi del veicolo (da 2 a oltre 5), motivo per cui motocicli e autovetture, che hanno entrambi 2 assi, pagano la stessa tariffa. In particolare auto e moto fanno parte della classe di pedaggio A dei veicoli a 2 assi, che comprende tutti i mezzi con altezza inferiore o uguale a 1,3 metri misurata all’asse anteriore. Nella classe B ci sono invece i veicoli a 2 assi con altezza superiore a 1,3 metri (bus, autocarri, camper, ecc.). Clicca e scopri come si calcola il pedaggio in autostrada delle moto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seggiolino moto per bambini: regole in Italia e all’estero

Multe moto: da gennaio 2023 importi aumentano del +15%?

Moto 125 usate

Patente A1: costo, limiti ed esami della licenza per i 125