Scooter elettrico senza patente

Scooter elettrico senza patente: si può guidare?

Si può guidare uno scooter elettrico senza patente? Se si trova un annuncio che pubblicizza un veicolo del genere bisogna stare molto attenti

4 ottobre 2021 - 19:42

Si può guidare lo scooter elettrico senza patente? Non di rado leggiamo annunci, sui siti di e-commerce ma anche nei negozi specializzati, che pubblicizzano la vendita di scooter conducibili senza la necessità di possedere una patente (e senza l’obbligo di targarli e di assicurarsi con la RCA). Ma come stanno realmente le cose? Proviamo a fare chiarezza sull’argomento anticipando subito che sì, la patente è richiesta!

SCOOTER ELETTRICO SENZA PATENTE, SÌ O NO?

Non c’è infatti alcuna possibilità di guidare uno scooter elettrico senza patente: in base alla legge italiana, infatti, per condurre un qualsiasi veicolo che per muoversi abbia necessariamente bisogno dell’ausilio di un motore, elettrico o termico non fa differenza, occorre conseguire una patente di guida adeguata alle caratteristiche del veicolo in questione. E quindi, direte voi, se vediamo un annuncio che pubblicizza la vendita di uno scooter elettrico senza patente (come se ne trovano tanti in giro) siamo di fronte a un veicolo irregolare o peggio ancora a una truffa? Non è deto. Esistono infatti dei mezzi che vengono impropriamente presentati come scooter o motorini elettrici, essendo molto simili nel design e nel peso, ma che in realtà non lo sono, essendo a tutti gli effetti delle e-bike di tipo pedelec (pedal electric cycle, da noi più comunemente conosciute come bici elettriche a pedalata assistita).

BICI ELETTRICHE PEDELEC O S-PEDELEC: DIFFERENZA

Una bici elettrica a pedalata assistita (e-bike pedelec) è una bicicletta dotata di un motore elettrico che fornisce supporto alla pedalata del conducente e funziona soltanto se costui pedala, altrimenti la bici non si muove. In altre parole questo motore non consente un movimento autonomo della bicicletta ma richiede sempre che il conducente pedali. Le bici elettriche a pedalata assistita sono classificate come velocipedi e di conseguenza non necessitano di immatricolazione, patente, targa e assicurazione, a patto però di rispettare due limitazioni: la potenza del motore elettrico non deve superare 0,25 kW e la velocità massima consentita deve restare entro i 25 km/h. Uno ‘scooter elettrico’ che rispetta tutti questi requisiti può essere tranquillamente guidato senza patente, solo che è sbagliato definirlo scooter in quanto si tratta di una bicicletta! Elettrica ma pur sempre una bicicletta.

Invece un veicolo S-Pedelec, chiamato anche Speed E-Bike, pur richiedendo sempre l’ausilio della propulsione umana supera i suddetti limiti di potenza e di velocità, arrivando fino a 45 km/h, e pertanto non rientra più nella categoria dei velocipedi ma in quella dei ciclomotori. Ciò significa che per guidarlo occorre conseguire la patente AM e inoltre il mezzo dev’essere regolarmente immatricolato, targato e assicurato per i danni a terzi. In questo caso possiamo più propriamente parlare di ‘scooter elettrico’ ma CON patente, non senza.

Test bici elettriche 2021: 10 modelli a confronto.

QUALE PATENTE SERVE PER GUIDARE UNO SCOOTER ELETTRICO?

In generale per gli scooter elettrici vale il limite di potenza di 4 kW, oltre il quale non si possono più considerare ciclomotori ma diventano motocicli. Alla luce di ciò le patenti necessarie per guidarli sono queste:

– la patente AM è adatta solo se il ciclomotore sviluppa una potenza fino a 4 kW e una velocità massima di 45 km/h. Con questa patente si possono guidare scooter elettrici di categoria L1e ed L2e (come L1e ma a 3 ruote) da 14 anni in poi;

– la patente A1 serve invece per guidare scooter di potenza superiore a 4 kW (oppure oltre 45 km/h) ma non oltre 11 kW, nonché tricicli elettrici fino a 15 kW. Si può prendere solo da 16 anni in su;

patente A2: è necessaria per guidare moto e scooter elettrici da 11 a 35 kW. Si può prendere a 18 anni.

patente A: fa guidare veicoli a due ruote di categoria L3e o L4e, nessun vincolo sulla potenza. Si può prendere a 24 anni oppure a 20 se si è titolari di patente A2 da almeno 2 anni. Permette anche di guidare tricicli di potenza superiore a 15 kW, ma solo dai 21 anni.

Le modalità per prendere la patente per scooter elettrici o motocicli elettrici sono esattamente le stesse per conseguire le corrispondenti patenti per motori tradizionali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Revoca patente moto

Revoca patente moto: quando si verifica

Test Scooter elettrici per anziani: 7 modelli a confronto

Motorino elettrico

Motorino elettrico: si può andare in due?