Arriva il casco climatizzato per estate e inverno: ecco i dettagli

Ad Eicma 2022 abbiamo visto il primo casco moto climatizzato per prevenire i problemi di guida in estate e in inverno

17 novembre 2022 - 14:52

Una delle novità di cui sentiremo parlare in futuro è il casco moto climatizzato presentato ad Eicma 2022 dall’azienda ideatrice del sistema che c’è dietro. Una soluzione pensata per aumentare la sicurezza e il comfort di guida in estate e inverno frutto dell’ingegno di un team di ricercatori che ha fondato la Startup Tempravent, da cui prende il nome il sistema di climatizzazione per casco moto.

CASCO MOTO CLIMATIZZATO PER UNA GUIDA PIU’ SICURA IN ESTATE E INVERNO

Il sistema Tempravent è stato ideato per prevenire l’appannamento della visiera in inverno o quando piove e il surriscaldamento del casco in estate. A parte montare la visiera pinlock anti-appannamento se compatibile, la canicola estiva è uno dei problemi non ancora risolti dai produttori di caschi moto. Sono entrambe condizioni che possono compromettere la visibilità e la concentrazione quando si guida una moto. Il sistema è stato interamente progettato in Germania da una Startup che è diventata partner tecnologico del gruppo Mahle. I ricercatori hanno confluito il know-how delle rispettive divisioni di gestione termica e meccatronica ai caschi da moto.  Il risultato è un sistema destinato ad essere integrato nei caschi moto. Questa soluzione mostra come il trend di sviluppo dei caschi moto andrà sempre più verso l’adozione di tecnologie smart utili alla guida, come il casco moto connesso Forcite MK1S.

290 GRAMMI AGGIUNTIVI PER IL CLIMATIZZATORE NEL CASCO

Il sistema di climatizzazione del casco utilizza una cella di Peltier e una massa radiante. L’azienda spiega che tutti i componenti elettronici sono controllati da un circuito stampato sviluppato secondo gli standard dell’industria automobilistica. In questo modo il sistema può essere adattato in modo flessibile in base alle specifiche esigenze dei produttori di caschi. Il peso totale aggiuntivo, esclusa la batteria (che non è integrata al casco) è di 290 grammi. Ecco come funziona.

COME FUNZIONA IL CASCO MOTO CLIMATIZZATO PRESENTATO AD EICMA

l modulo di climatizzazione per casco moto Tempravent ha una duplice funzione di raffreddamento e riscaldamento. Inoltre filtra l’aria dai pollini e dalle polveri sottili in sospensione prima di convogliare il flusso all’interno del casco. Le caratteristiche di funzionamento del sistema sono:

– raffreddamento e riscaldamento di 6 – 10 °C con temperatura ambientale di 23 °C;

– portata d’aria generata pari a quella del vento a 40 km/h;

– alimentazione tramite power bank o collegamento all’impianto elettrico della moto;

2 ore di autonomia con controllo attivo della temperatura;

5 ore di autonomia con ventilazione attiva.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Arriva il LED retrofit per più sicurezza in bici

Givi ad Eicma: tante novità per festeggiare i 45 anni dell’azienda

Ad Eicma debutta il primo casco moto connesso con dash cam