Protezioni moto: meglio i tamponi telaio o il paramotore?

Meglio montare i tamponi para telaio o il paramotore? Ecco pro e contro di ogni soluzione e i consigli utili nella scelta delle protezioni moto

23 luglio 2021 - 14:45

Le protezioni moto possono essere un’assicurazione efficace contro le conseguenze più costose di una banale caduta con la moto. Il dubbio più grande riguarda la scelta tra paratelaio e paramotore. E’ meglio scegliere i tamponi moto o le barre paramotore? Montare una soluzione o l’altra non solo può davvero salvare la moto, ma in alcuni casi evita danni ancora più costosi. In questa mini guida vedremo pro e contro di tamponi moto e paramotore, quali scegliere e cosa bisogna sapere.

PROTEGGERE LA MOTO NON E’ DA SFIGATI MA BISOGNA FARLO CON CRITERIO

Uno degli errori frequenti che si commettono nella scelta delle protezioni per la moto è considerare aspetti molto distanti dall’obiettivo che si spera di ottenere: salvare la moto dai danni di una scivolata. Valutazioni che privilegiano l’estetica, la facilità di montaggio, il costo basso, ecc, prendono il sopravvento. In seconda battuta ci si chiede quali tamponi moto o paramotore montare solo dopo aver fatto la frittata. D’altronde chi uscirebbe dalla concessionaria con il paramotore su una moto nuova? Ma ciò non significa che (a parte l’obbligo dell’assicurazione RC), evitare l’assicurazione infortuni sul conducente come gesto scaramantico sia efficace contro le cadute. Ma in quali casi possono essere più o meno efficaci le protezioni moto? Ecco i pro e contro che possono aiutarti a scegliere tra i tamponi moto paratelaio e il paramotore.

MONTARE I TAMPONI MOTO PARA TELAIO: PRO E CONTRO

Il montaggio dei tamponi moto paratelaio è ampiamente preferito, soprattutto se la moto è nuova perché offrono diversi vantaggi:

– sono relativamente più discreti nelle dimensioni, ma in base all’angolazione non sempre si mimetizzano al meglio;

– nella versione specifica per il perno ruota anteriore, impediscono anche danneggiamenti o graffi agli steli della forcella;

– il costo dei tamponi moto è inferiore rispetto al paramotore;

– il montaggio dei tamponi para telaio comporta meno difficoltà, a patto di avere gli attrezzi (chiavi, cric e chiave dinamometrica almeno) e l’esperienza necessari. Inoltre è sempre obbligatorio conoscere le coppie di serraggio dei perni che si andranno a rimuovere o sostituire per montare i tamponi para telaio;

– possono essere efficaci nel limitare i danni di una caduta da fermo o se la moto non scivola poggiata sul fianco;

Fatte le dovute premesse anche piuttosto note, arriviamo alle considerazioni più svantaggiose che dovrebbero far riflettere sulla scelta dei tamponi moto. Come si può intuire facilmente dal nome, la funzione principale è proteggere il telaio e solo in eccezionali casi riescono ad evitare costosi danni ai carter del motore, che sono facili vittime di una caduta. Il limite più grande dei tamponi paratelaio si presenta in caso di scivolata per due principali motivi:

– spesso il punto di ancoraggio è una filettatura ricavata del blocco di fusione del motore, quando non sul telaio. Già questo fa capire che l’energia di qualsiasi impatto viene comunque trasmessa, almeno in parte, al motore. Nelle condizioni peggiori però se il para telaio riceve una sollecitazione trasversale (ad esempio se colpisce il marciapiede, si incastra in un tombino, ecc.) e non longitudinale (il peso della moto per intenderci), il perno sarà facilmente divelto dalla sede del motore.

MONTARE IL PARAMOTORE MOTO: PRO E CONTRO

Montare il paramotore moto è un’idea che spesso fa inorridire: in effetti a farne le spese maggiori dopo aver montato le barre è proprio l’estetica, a meno di riuscire ad apprezzare il fascino da “rally cross”. Prima dei vantaggi quindi vediamo cosa bisogna sapere del paramotore;

– le dimensioni sono maggiori, per poter abbracciare i carter del motore e – a seconda del modello – anche le carene più esposte. E’ un compromesso sull’aspetto da accettare;

– sono meno indicati per il fai da te: nei casi in cui le staffe si ancorano sui supporti motore, è necessario rivolgersi in officina per un montaggio corretto. Si rischia di far spostare il motore dalla posizione originaria;

– Il costo del paramotore è maggiore poiché, a differenza dei paratelaio, sono realizzati in robusti tubolari di acciaio sagomati specificamente per ogni moto;

– non sono disponibili per tutti i tipi di moto;

A conti fatti, però, se si considera l’efficacia reale nel limitare i danni più frequenti e costosi ai carter del motore, il paramotore possono essere la scelta da preferire. I motivi sono molteplici:

– la gabbia che protegge la moto è più esposta e più in basso del paratelaio. In caso di caduta laterale, può proteggere meglio da una scivolata anche la parte alta della moto (serbatoio, strumentazione, manubrio, ecc.);

– la distanza tra il paramotore e il carter riduce al minimo il rischio di danni, a meno che il colpo non sia tale da piegare anche i tubolari;

In generale ricordate sempre qual è il vostro obiettivo. Quando vi chiedete “è meglio montare i tamponi o il paramotore?”, ragionate come per la scelta delle gomme moto, orientata principalmente all’aderenza e alla sicurezza, che al disegno del battistrada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Kawasaki Ninja H2 richiamate in Europa: la ruota potrebbe bloccarsi

Helbiz regala un casco per monopattini: ecco come ottenerlo