Test Bici elettrica con ABS: la frenata su bagnato migliora del 20%

Bici elettriche con o senza ABS? Un test Dekra mette a confronto diversi sistemi frenanti su asciutto e bagnato con una frenata d’emergenza in bici

23 novembre 2020 - 15:14

Son serviti anni affinché l’ABS diventasse un sistema di sicurezza affermato e apprezzato sulle auto, ma come la mettiamo con le bici elettriche che possono raggiungere anche velocità considerevoli? Com’è fatto l’ABS per bici e come funziona? Un test Dekra mette a confronto le bici elettriche con e senza ABS per capire meglio se davvero vale la pena comprare una e-bike con ABS e perché installarlo anche come accessorio (quando previsto).

TEST FRENATA BICI CON ABS E SENZA

Se tutte le bici elettriche fossero equipaggiate di ABS, secondo l’indagine di un noto produttore di sistemi ABS, si eviterebbero il 30% degli incidenti per frenata brusca. I freni per bici sono di svariate tipologie e tutti generalmente molto efficaci a patto che l’asfalto sia asciutto. Il discorso cambia radicalmente guidando una bici elettrica senza ABS su bagnato. Quanto, l’ha voluto misurare Dekra Accident Research in un test bici con ABS a confronto con bici tradizionali con e senza freni a disco. Le tipologie di freni testati su modelli profondamente diversi sono:

– City bike con freno a disco anteriore e freno a contropedale posteriore;

– Bici da trekking con freni a pattino anteriori e posteriori;

– Mountain bike con freno al cerchio anteriore e posteriore;

– Mountain bike con freni a disco anteriori e posteriori;

–  Bici elettrica S-Pedelec (fino 500W) con freni a disco anteriori e posteriori;

– Bici elettrica Pedelec (fino 250W) con ABS sulla ruota anteriore e freno a disco sulla ruota posteriore.

“I sistemi frenanti sono comparabili solo se l’area di contatto dello pneumatico è simile”, spiega Luigi Ancona, ricercatore di incidenti DEKRA. “Questo è il motivo per cui le bici da corsa o le cosiddette fat bike sono escluse dal test comparativo“.

COME FUNZIONA L’ABS BICI

Pensando alle bici con ABS in una frenata di emergenza viene subito in mente il funzionamento del sistema antibloccaggio delle ruote come sulle auto. In realtà non è così sbagliata l’analogia auto-bici, ma bisogna considerare cosa succede di diverso. Intanto, semplificando molto, l’ABS bici ha un sensore di velocità per ogni ruota e interviene quando la velocità delle due ruote è molto diversa. Quando la ruota anteriore sta per bloccarsi, il sistema modula la forza frenante solo davanti per garantire il controllo. Ma interviene anche quando il sistema rileva il rischio di ribaltamento per il sollevamento della ruota posteriore. L’ABS bici sta iniziando ad essere un equipaggiamento optional sulle bici per cui il sistema è stato progettato e testato, ed è ipotizzabile che si diffonderà sempre di più come è accaduto per le auto. Ma cosa cambia realmente tra una bici senza ABS e una con ABS?

BICI ELETTRICA CON ABS: I RISULTATI DEL TEST DI FRENATA

Il test bici elettriche con ABS a confronto con le bici tradizionali è avvenuto con frenate su strada asciutta e bagnata da 25 km/h con un collaudatore esperto che ha frenato alla massima forza. Durante i test, l’asfalto, i freni e le ruote sono stati continuamente irrigati per riprodurre la pioggia nel modo più realistico possibile. Quando si frena su strada asciutta, tutte le bici di prova hanno funzionato bene (in media 4,55 metri) ma la bici elettrica S-Pedelec ha frenato prima (3,66 metri). Nelle prove di frenata su strada bagnata invece il risultato peggiore è della bici con freno a disco e contropedale (oltre 5,5 metri). All’estremo opposto invece la bici elettrica Pedelec con ABS (4,15 metri) e l’unico caso in cui la frenata è migliorata del 20%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’iPhone in moto si danneggia: Apple avvisa i clienti

Helbiz regala un casco per monopattini: ecco come ottenerlo

Andare a scuola in bici: 5 consigli utili sulla sicurezza