Come trasportare una moto

Trasportare una moto senza assicurazione: quanto costa e come fare

Come trasportare una moto e quanto costa: i metodi più pratici per spedire una moto o un motorino e i consigli per preparare la moto al trasporto

29 settembre 2020 - 13:00

Trasportare o spedire una moto o un motorino è un servizio utile in molti casi, oggi vedremo quali sono le precauzioni da adottare, quanto costa spedire una moto e come preparare la moto da trasportare o da spedire. Ecco i consigli e gli errori da non fare.

PREVENTIVO PER TRASPORTARE UNA MOTO

Trasportare una moto è un servizio molto diffuso e spesso basta contattare anche i portali specializzati inserendo il modello di moto da trasportare, luogo di ritiro e di consegna. Saranno poi i trasportatori a inviare preventivi gratuiti con le possibili date per effettuare ritiro e consegna. I modi per trasportare una moto sono svariati come i motivi per cui può essere necessario trasportare o spedire un motociclo. In genere se la moto è funzionante e lo spostamento è per un breve tratto, si può trovare un accordo con la propria officina che si occuperà per voi di guidare la moto con la targa prova. Ma occhio ai nuovi limiti sull’uso della targa prova per veicoli immatricolati.

COME TRASPORTARE UNA MOTO

Se invece è necessario trasportare una moto incidentata o in panne, viene in aiuto il soccorso stradale, in genere incluso con l’assicurazione e gratis fino a una certa distanza. Ci sono molti altri casi in cui è utile trasportare una moto invece di guidarla:

– trasportare una moto senza assicurazione;

– acquisto moto usata in una città distante;

– spedire una moto dopo aver cambiato casa;

– trasportare una moto quando per l’eccessiva distanza o altri fattori sarebbe poco conveniente o impossibile guidarla.

In tutti questi casi, o quelli meno diffusi, i mezzi per trasportare una moto più diffusi sono:

– trasporto moto con carrello e gancio di traino (purché omologato);

– trasportare la moto con carro attrezzi;

trasportare la moto con un furgone (anche da noleggiare), meglio se allestito appositamente per lo scopo. Serviranno, in tal caso, una pedana di carico agevole e sicura, delle cinghie a cricchetto da assicurare a piastra di sterzo, telaio e sulla sella e un blocca ruota anteriore, come nell’immagine sotto.

COME SPEDIRE UNA MOTO

Il tipo di servizio, la distanza e l’azienda scelta, influenza anche quanto costa spedire una moto (da 100 a 500 euro in Italia). Ma da questo dipende anche con quali attenzioni potrebbe avvenire il trasporto. E’ chiaro che rivolgersi a una ditta di trasloco mobili per trasportare una moto (in ottimo stato) potrebbe essere più rischioso se i mezzi utilizzati e l’esperienza del personale non sono adeguati. Meglio quindi rivolgersi a trasportatori che abbiano esperienza, mezzi adeguati ma soprattutto un’assicurazione contro danni alla moto. In generale è bene informarsi se la moto da trasportare viaggerà con altri motocicli o con un carico misto. Ci sono però alcuni consigli semplici ma utili a preparare al meglio la moto da trasportare e limitare il rischio di danni:

Lavare la moto da spedire e pulire accuratamente soprattutto le parti esposte o verniciate;

Fotografare da tutti i lati la moto da trasportare e annotare eventuali graffi già presenti;

– Gli accessori moto aftermarket ingombrano e sono più a rischio urti, meglio smontare almeno parabrezza, bauletto e valigie laterali;

– Il serbatoio quasi vuoto è meglio poiché agevola gli spostamenti, soprattutto se la moto ha la batteria scarica o non parte;

– Ricaricare la batteria prima di spedire la moto permetterà di preservarla (utile nei viaggi lunghi) o se per le dimensioni e il peso, non può essere spinta a mano;

– Se la moto è ferma da molto tempo, meglio controllare la pressione pneumatici, per evitare fatica nel movimentarla o stressare ulteriormente gli pneumatici durante la spedizione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Manutenzione Bici: come farla prima dell’inverno

Come pulire l'interno del casco

Come pulire l’interno del casco

Bici elettriche 2020: come scegliere le migliori