Nolan diventa francese ma non tradisce l’Italia

Il gruppo francese 2 Ride Holding acquisisce NolanGroup per affrontare insieme le sfide del mercato globale, ma la produzione resterà Made in Italy

4 aprile 2019 - 18:04

Il gruppo 2 Ride Holding acquisisce NolanGroup, il più grande costruttore di caschi europeo, per affrontare la sfida del mercato globale, ma anche se Nolan diventa francese, non tradisce l’Italia e la produzione resterà a Brembate di Sopra.

Un accordo storico

Problemi economici? Assolutamente no, Nolan è un’eccellenza italiana ed il maggior produttore di caschi in Europa, una realtà da 360 dipendenti, per 400.000 caschi all’anno completamente prodotti in sede, dalle calotte alle imbottiture, partendo solo dalle materie prime. Nel mercato attuale, però, sono solo gli investimenti che consentono di crescere e per continuare a farlo, NolanGroup cercava da quasi un anno un compratore in grado di garantire solidità economica e capacità di investire.

Si cresce o si chiude ed ora Nolan potrà crescere, con 2 Ride Holding: gruppo francese che gestisce Bagster, Segura, Bering, Cairn ed i caschi Shark (noi abbiamo provato l’innovativo Skwal 2). L’accordo sarà definitivo dopo l’ok della commissione antitrust.

Le sfide di domani

NolanGroup porta in dote, oltre al brand Nolan, anche i prestigiosi caschi X-Lite (noi abbiamo provato l’X-803) , la linea economica Grex (noi abbiamo provato il G6.1) e la N-Com, società dedicata allo sviluppo di tecnologia da applicare al mondo dei caschi. Il nuovo gruppo conta 1000 dipendenti, parte da un fatturato complessivo di 150 milioni di euro, si affaccia su 80 paesi nel mondo e punta a diventare uno dei leader mondiali nel mercato dei dispositivi di protezione per moto e per il mondo outdoor, raddoppiando il volume di affari entro i prossimi 5 anni.

In questo sarà decisivo l’impulso di Nolan, che manterrà la produzione in Italia, come ha dichiarato nel comunicato stampa ufficiale Alberto Vergani, AD di Helmet Invest (la società che controlla il gruppo Nolan). I termini della trattativa di acquisto restano ovviamente riservatissimi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MV Agusta e Loncin: l’accordo per le piccole cilindrate e molto altro

Test scooter elettrici: la Vespa vince a mani basse

Accessori moto hi-tech: cosa regalare ad un motociclista tecnologico