Assistenza stradale moto

Assistenza stradale moto: cosa copre la garanzia

Scopriamo la polizza assistenza stradale moto: come funziona e cosa copre la garanzia accessoria che consente di ricevere assistenza e soccorso stradale 24 ore su 24

16 ottobre 2020 - 20:30

L’assicurazione assistenza stradale per le moto è una garanzia accessoria alla RC moto obbligatoria che consente di ricevere assistenza e soccorso stradale 24/7 sia in caso di incidente che in caso di guasto, in Italia e molto spesso (dipende dalle condizioni della polizza) anche all’estero. Tra le garanzie accessorie (ossia facoltative) è certamente una delle più gettonate ed è scelta soprattutto da chi viaggia spesso e non vuol correre il rischio di restare appiedato.

COSA COPRE LA GARANZIA ASSISTENZA STRADALE MOTO

Il livello di copertura della garanzia assistenza stradale moto varia ovviamente in base alle specifiche di ciascun contratto e al tipo di polizza che si sceglie di sottoscrivere. Buona parte delle compagnie assicurative, infatti, propone ai clienti dei pacchetti con coperture (e costi) ‘a salire’, a seconda delle necessità e delle richieste di ogni assicurato. Di norma il pacchetto ‘base’ include l’assistenza stradale attiva 24 ore su 24 in Italia e, a volte, anche all’estero, il soccorso stradale immediato, il rimborso delle spese d’albergo per il cliente e l’eventuale passeggero (qualora la moto non sia più utilizzabile e gli occupanti siano lontani dalla loro abitazione), il recupero della moto riparata e l’eventuale organizzazione del rientro a casa.

ASSISTENZA STRADALE MOTO: ULTERIORI COPERTURE

Coloro che hanno maggiori esigenze possono richiedere pacchetti di assistenza più completi che di solito includono, in aggiunta alle coperture standard, l’invio di un’officina mobile in caso di guasto della moto (e, se il guasto non è riparabile, il traino presso l’officina autorizzata più vicina); il recupero della moto fuoriuscita dalla sede stradale mediante l’invio di un mezzo di soccorso; l’invio di un mezzo idoneo per la riparazione o la sostituzione del pneumatico in caso di foratura; il riconoscimento di un indennizzo se durante un viaggio si subisce il furto del casco; l’invio di una moto o di un’auto sostitutiva oppure di un taxi. Inoltre, nell’ipotesi di un problema all’estero, se i danni subiti richiedono lunghi tempi di riparazione la garanzia può prevedere il rimpatrio della moto e l’invio dei pezzi di ricambio qualora non sia possibile reperirli sul posto.

Va da sé che le coperture appena elencate sono soltanto indicative: ogni compagnia è libera di toglierne alcune e di aggiungerne altre, per cui prima di firmare il contratto assicurativo è fondamentale leggere con estrema attenzione tutte le clausole.

DIFFERENZA CON IL NORMALE SOCCORSO STRADALE ACI

Rispetto al normale soccorso stradale ACI o di altri fornitori, che in caso di intervento prevede un costo e neanche troppo economico (a meno di essere abbonati a qualche servizio), l’assicurazione assistenza stradale, a fronte del pagamento di un premio annuale tutto sommato accettabile, garantisce l’intervento gratuito (può esserci però un limite al numero di interventi di assistenza e soccorso durante l’anno). C’è da dire che alcune compagnie offrono questa garanzia già in abbinamento alla RC moto, senza costi aggiuntivi sul premio, sia per attirare nuovi clienti ma anche per premiare quelli vecchi al momento del rinnovo, magari dopo qualche anno di fedeltà.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Documenti moto necessari

Documenti moto necessari per circolare: quali sono?

assicurazione moto da padre a figlio

Si può trasferire l’assicurazione moto da padre a figlio?

Moto senza targa: multa e sanzioni accessorie