Pagare multe moto

Pagare multe moto con app IO: come fare

Si possono pagare le multe delle moto con l'app IO? Sì ma solo in alcune città. Vi spieghiamo dove e come fare il pagamento

28 marzo 2022 - 18:20

Ci sono mille modi per pagare le multe delle moto, dal tabaccaio all’home-banking, e da poco se n’è aggiunto un altro, molto comodo e immediato anche se per adesso limitato a poche città (ma verrà presto esteso). Parliamo dell’app IO, salita agli onori della cronaca ai tempi del cashback di Stato, poi sospeso dal governo Draghi, e oggi utilizzata soprattutto per mostrare il Green Pass.

CHE COS’È L’APP IO

IO è l’app della Pubblica Amministrazione, disponibile gratuitamente su Play Store e Apple Store, che permette di interagire con i servizi pubblici locali e nazionali comodamente da smartphone o tablet. Ad esempio attraverso l’app IO si può richiedere il Bonus Vacanze, attivare la Carta Giovani Nazionale ed effettuare i pagamenti verso numerosi enti della P.A. grazie alla piattaforma pagoPA integrata nell’applicazione, incluso il bollo moto, nonché ricevere messaggi, avvisi e comunicazioni. L’app serve anche per scaricare il Green Pass Covid. Per accedere all’app Io è necessario registrarsi con le proprie credenziali SPID o, in alternativa, con la carta d’identità elettronica (CIE).

PAGARE MULTE MOTO CON APP IO A GENOVA

Attualmente, come spiegavamo all’inizio, il servizio di pagamento delle multe prese in sella a una moto (e con qualsiasi altro veicolo) mediante l’app IO è limitato in via sperimentale nelle città di Genova e di Verona. Ma gradualmente sarà esteso ad altre città, fino a coprire l’intero territorio nazionale.

A Genova le violazioni al Codice della Strada che sono accertate da sistemi automatici (semafori rossi, transiti in corsie bus, accessi nelle Ztl, superamento dei limiti di velocità, ecc.) sono comunicate ai proprietari dei veicoli, prima di essere notificate per posta, tramite l’app IO. In questo modo è possibile pagarle nei 5 giorni successivi risparmiando sulle spese postali. Tuttavia se la sanzione prevede la decurtazione dei punti sulla patente è possibile utilizzare l’app IO per il pagamento solo se, sempre entro i medesimi 5 giorni, il trasgressore comunica online i dati del conducente sul fascicolo del cittadino, allegando una copia fronte-retro della patente.

Quando si riceve la comunicazione della sanzione sull’app IO, che ovviamente risulta completa di tutti i dettagli sull’infrazione compresi eventuali documenti fotografici, si può scegliere se pagarla direttamente sull’applicazione, oppure stampare i codici presenti sul fascicolo del cittadino che consentono di effettuare il pagamento online o presso gli uffici postali, tabaccherie e altri esercizi aderenti al sistema PagoPA.

PAGARE MULTE MOTO CON APP IO A VERONA

Da poche settimane si possono pagare multe moto con app IO anche a Verona. I verbali comunicati attraverso IO sono quelli che non vengono contestati al momento dell’infrazione, ossia ingresso non autorizzato nelle ZTL, superamento dei limiti di velocità rilevati con autovelox fissi, transito sulle corsie preferenziali dei bus, ecc. La notifica sull’app arriva anche in caso di rimozione della moto e contiene tutti i riferimenti della multa. Il cittadino, una volta ricevuta la comunicazione digitale, può esaminare la contravvenzione (già ridotta del 30% e senza spese di notifica), visualizzare le eventuali immagini, controllare se la sanzione prevede decurtazione dei punti, richiedere assistenza e, se non ci sono fatti da contestare, pagare direttamente sull’applicazione. Ovviamente pure a Verona il pagamento su IO deve eseguirsi nei 5 giorni che seguono la notifica sull’app, trascorsi i quali si attiva la spedizione del verbale per posta, con i relativi costi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seggiolino moto per bambini: regole in Italia e all’estero

Multe moto: da gennaio 2023 importi aumentano del +15%?

Moto 125 usate

Patente A1: costo, limiti ed esami della licenza per i 125