Articoli con il tag guard rail assassini

Eventi, Moto Giro 2: insieme per la sicurezza

L'associazione PASAV organizza l'evento a tema sicurezza stradale, “Moto Giro 2, per la sicurezza delle due ruote, per un guardrail veramente sicuro".

L’Associazione PASAV (Precedenza Alla Sicurezza Associazione Venezia), presieduta da Cristiano Invaso, in collaborazione del Moto Club VV.F. di Mestre, domenica 25 maggio 2014,  organizza la manifestazione sulla sicurezza stradale denominata : “Moto Giro 2, per la sicurezza delle due ruote, per un guardrail veramente sicuro”. (altro…)

Moto e Guard-rail: ANCMA ringrazia M5S. Pressing sulle infrastrutture

L’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori accoglie con soddisfazione l'iniziativa dall’Onorevole Dell’Orco, e i parlamentari del Movimento 5 Stelle, sulla annosa questione delle "barriere killer"

Da tempo si cerca quella preziosa sponda in Parlamento, al fine di sensibilizzare e cercare di porre un serio rimedio alla cronica situazione delle infrastrutture sulle nostre strade. Molte volte si è cercato di sensibilizzare il Governo sulla questione, ma fino ad ora i risultati sono stati alquanto deludenti. (altro…)

Elezioni Politiche 24-25 Febbraio, i Motociclisti fanno sentire la loro voce

L' appuntamento elettorale del 24-25 Febbraio, è una data quanto mai fondamentale per i cittadini italiani. L'elezione del nuovo governo sarà decisiva per la sorte del nostro Paese. Si attendono cambiamenti concreti. I Motociclisti fanno sentire la loro voce.

Con una lettera aperta, il Coordinamento Italiano Motociclisti, punta a sensibilizzare i politici sulle problematiche che da troppo tempo affliggono la categoria. In 8 punti viene spiegato quali sono queste problematiche che interessano più di 8 milioni di cittadini (gli utenti delle due ruote in Italia). Ognuno di noi ha il diritto di conoscere quale sia la posizione della Politica di fronte al tema delle due ruote nel momento in cui andrà ad esprimere la propria posizione alle prossime elezioni. I temi trattati riguardano assicurazioni, pedaggi autostradali, l'importanza in generale delle due ruote come mezzo anti traffico ed inquinamento, senza tralasciare il tema importantissimo della sicurezza sulle strade. (altro…)

Campagne contro i guard rail assassini: una “Bimba” dal Fiocco rosso

Uno dei maggiori elementi di lotta e protesta dei motociclisti nei confronti delle pubbliche amministrazioni,  è l'annosa questione dei guard-rail assassini che ogni anno mietono vittime sulle nostre strade.

  Noi di Sicurmoto abbiamo fin dagli inizi sposato questo tipo di problema, cercando di sensibilizzare non solo i semplici appassionati ad una maggiore prudenza nei loro tragitti in moto, ma anche coloro i quali dovrebbero (il condizionale è quantomeno d'obbligo) cercare di venire incontro agli utenti nel risolvere e mettere in sicurezza quelle che sono definite delle vere e proprie moderne ghigliottine. (altro…)

Guard-rail per motociclisti: hanno la meglio le lobby!

L'UE, incredibilmente, rimanda l'approvazione del pacchetto di proposte riguardante le norme di omologazione per la realizzazione di guard-rail salva motociclisti. Sconfitta per gli utenti delle due ruote e vittoria delle logiche commerciali.

  Il Comitato Europeo Normazione (CEN) ha rimandato la votazione sul nuovo protocollo di omologazione dei guard rail, che introduceva delle norme specifiche per i test sulle barriere affinchè tutelassero meglio l'incolumità  dei motociclisti. Lo ha fatto riducendo la proposta di protocollo (1317-8) a semplice specifica tecnica (Technical paper). (altro…)

Ghigliottinato dal guard-rail: un altro centauro muore dopo motoraduno

Un'altra vittima dei guard rail, un altro centauro che perde la vita in modo orribile ed assurdo, a causa di un sistema di protezione, il guard-rail, ormai da tempo notoriamente inadatto alle esigenze di protezione dei motociclisti.

Invano da anni ci si batte per una modifica a questo  tipo di struttura, ma gli amministratori sembrano non volere recepire quale sia la effettiva pericolosità di queste vere  e proprie lame piazzate ai bordi delle nostre strade. La battaglia dell'Associazione Motociclisti Incolumi resta ancora inascoltata, salvo pochi casi virtuosi. Capita così, che uno sfortunato motociclista (l'ennesimo), perda la vita in modo orribile, in una domenica qualunque, a causa di un incidente che avrebbe potuto avere ben altre conseguenze se si fosse trovato di fronte un sistema di protezione tra quelli che da anni vengono proposti come modifica agli attuali e maledetti guard-rail. Forse c'entra anche la velocità ma questo non significa che debbano esserci strade "che non perdonano" (come dice sempre Marco Guidarini). (altro…)

Guard-rail assassini: anche Guido Meda scende in campo

Quella sulle barriere in lamiera è ormai una battaglia, uno scontro sempre più grande tra chi vuol informare, aiutare a cambiare le cose e chi, di contro, si ostina a non voler prendere atto di una questione sempre, costantemente, drammatica: i guard-rail uccidono.

Molti motociclisti conoscono, purtroppo, il problema: sono gli utenti della strada più esposti alle conseguenze di eventuali errori di guida. SicurMOTO se ne è già occupato in molte occasioni, ma informare e diffondere la cultura della sicurezza è un compito che non merita sosta. Finire letteralmente sbranati e affettati da taglienti pezzi di lamiera a bordo strada è il tragico destino di molti, troppi appassionati delle due ruote. Chi se la cava magari lo fa perdendo una gamba, o un braccio. Di fronte a questi dati di fatto classificare come “protezioni” i guard-rail, per lo meno la maggior parte di quelli che arredano le nostre strade, è davvero anacronistico. Eppure i metodi per cambiare questo stato di fatto ci sono. Rendere “amici” i guard-rail si può. (altro…)

A Genova verranno installati guardrail adattati ai motociclisti

Dopo le proteste mediatiche la marcia indietro del Sindaco, ora vale la pena di fare chiarezza

Verranno installate delle strutture tubolari i su entrambi i lati della strada, lungo 18 Km della Foce San Benigno. Si tratta di una soluzione “alternativa” a quelle abitualmente prese in considerazione dai gestori delle strade, ma che dichiarano essere di uguale effetto a un prezzo notevolmente inferiore. Costeranno 1 milione di euro, contro i 4 preventivati per il sistema precedentemente testato dallo stesso Comune di Genova (di cui abbiamo parlato qui). Quello che molti motociclisti (almeno quelli italiani) non sanno è che una norma per mettere in sicurezza i guardrail e gli ostacoli fissi è in arrivo. La sua necessità era evidente e, tra proteste e richieste, il CEN (European Committee for Standardization) la renderà pubblica appena pronta. (altro…)

Guardrail pericolosi sin da 30 Km/h

Alcuni dicono che la colpa è nostra che “corriamo troppo”, ma il problema guardrail si pone già a 30 Km/h

Capita spesso di ascoltare discussioni o leggere commenti in cui si fa riferimento al costo della sostituzione dei guardrail per rendere le strade più sicure per i motociclisti. Addirittura alcuni centauri affermano che se guidassimo tutti con più prudenza e attenzione, a velocità moderate, si potrebbe evitare di mettere in sicurezza i guardrail o che – in ogni caso – non si tratta di una priorità. Effettivamente i guardrail non sono la prima causa di lesioni negli incidenti, questo va ribadito per chiarezza e dovere di cronaca. Tuttavia ci sentiamo di rispedire al mittente queste considerazioni, con i puntini sulle “i”. Questo perché se è vero che qualche motociclista “corre troppo” è vero anche che un guardrail inadeguato può fungere da ghigliottina (o rasoio, a scelta) anche a velocità moderate. (altro…)

Niente guardrail salva motociclisti a Genova: il sindaco dice che costano troppo, ma si sbaglia

In realtà basta aver voglia(o esser capaci) di informarsi per sapere che una soluzione c’è

Premettendo che non possiamo sempre accettare “non ci sono i soldi” come scusa, ci permettiamo di far notare al sindaco di Genova che forse (sicuramente) non ha pensato alla soluzione più semplice per non spendere troppo. La vicenda che vi narriamo è relativa alle affermazioni del primo cittadino di Genova – Marta Vincenzi – che nelle pagine de “Il Secolo XIX” dichiara di non potersi permettere la messa in sicurezza dei guardrail: “In un tratto installeremo alcuni guard-rail H2, ma io sono scettica anche su questa soluzione e chiederò agli uffici di ripensarci. Rifare tutto? Neanche per sogno, costerebbe venti milioni, una cifra che non possiamo permetterci”. Quindi forse non verrà installato nemmeno il tratto non ben specificato di cui si parla. È quantomeno terribile leggere una notizia del genere, se non altro perché ci dà chiara consapevolezza di quanto le nostre amministrazioni pubbliche tengano a noi motociclisti (per niente). (altro…)
  • Pagina 1 di 112
  • 1
  • 2
  • 3