Tucano Urbano AIRSCUD: installazione e prova scoppio

Ecco cosa si prova quando un airbag moto ti scoppia addosso: il nostro test di attivazione a Eicma del Tucano Urbano AIRSCUD

13 dicembre 2021 - 11:01

La rassegna internazionale di Eicma 2021 è stata l’occasione per riprendere contatti con il nostro lavoro, fare PR e incontrare diverse aziende dopo una pausa obbligata dalla pandemia. Tra le novità moto, scooter e accessori 2022 di cui si è già parlato tanto in anteprima e durante la fiera, noi vi raccontiamo la nostra esperienza con Tucano Urbano AIRSCUD, cosa ci hanno raccontato i tecnici e quali sono le sensazioni dopo il test di scoppio dell’airbag Tucano Urbano AIRSCUD nel video in basso.

PREZZO TUCANO URBANO AIRSCUD E ABBONAMENTO

L’attenzione del mercato verso gli airbag per moto cresce sempre di più, anche per questo abbiamo dedicato diversi approfondimenti per fare chiarezza su temi ancora poco conosciuti. Ad esempio come leggere correttamente l’etichetta di un airbag per moto. Ad Eicma 2021 abbiamo potuto testare da vicino cosa si prova quando un airbag moto ti scoppia addosso. Ovviamente si è trattato di un test che simula solamente ciò che avviene se la centralina elettronica rileva un incidente. Prima del video che trovate in basso, vogliamo raccontarvi cosa caratterizza il gilet – giacca Tucano Urbano AIRSCUD che trovate sul sito ufficiale. La versione AIRSCUD senza maniche (399 euro – le maniche si possono anche aggiungere successivamente per 99 euro) e la versione AIRSCUD Jacket con maniche (479 euro) vanno abbinati dopo l’acquisto a un abbonamento che parte da 12 euro al mese (o 120 euro se annuale).

I tecnici ci spiegano che è necessario per avere:

garanzia illimitata sulla centralina In&Box;

– aggiornamenti software costanti tramite lo smartphone o il Wi-Fi di casa;

– sostituzione rapida della centralina In&Box se necessario;

La centralina In&Box si può anche acquistare al prezzo di 399 euro (da aggiungere al costo della giacca/gilet) con la garanzia di 2 anni.

L’aspetto di spicco che ci spiegano i tecnici Tucano Urbano è l’autoapprendimento continuo dell’algoritmo con cui la centralina In&Box stabilisce se si tratta di una sessione di guida in pista, di una frenata di emergenza o di una caduta. Come vi abbiamo già spiegato comunque l’attivazione degli airbag elettronici sarà meglio contemplata nei test di omologazione futuri con la direttiva EN 1621/5 di cui parliamo qui. Vediamo più da vicino com’è fatto l’airbag moto Tucano Urbano AIRSCUD.

TUCANO URBANO AIRSCUD: CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO

La giacca moto con airbag Tucano Urbano AIRSCUD è realizzata con la partnership di In&Motion, azienda specializzata negli airbag ad attivazione elettronica. La centralina In&Box che vedrete montare all’AIRSCUD nella prova di scoppio qui sotto, contiene 3 accelerometri, 3 giroscopi e un GPS. Questi sensori tracciano costantemente lo stile di guida e i dati raccolti sono elaborati da In&Motion per ottimizzare costantemente l’algoritmo di riconoscimento degli incidenti. Secondo i dati dichiarati dall’azienda, l’autonomia della centralina In&Box è di circa 30 ore di funzionamento continuo e va in stand-by da sola. In caso di attivazione dell’airbag Tucano Urbano AIRSCUD si gonfia in 60 millisecondi. Non è noto il volume di litri effettivi. Ma è evidente che una volta gonfio predilige le aree vitali (il Motoairbag che abbiamo recensito si estende anche alle aree paralizzanti).

Nei commenti al video (sotto) vi raccontiamo altre curiosità sulle funzioni dell’airbag che abbiamo scoperto ad Eicma. Ecco le caratteristiche distintive dell’AIRSCUD di Tucano Urbano:

–  Gilet certificato CE- Classe C (oversuit) secondo la normativa EN17092-6;

– Si può indossare come sotto giacca se non limita le funzioni dell’airbag. Per capirlo è meglio farsi aiutare da un rivenditore con il calcolo delle misure da rispettare poiché ne va della vostra sicurezza;

Con lo zaino sulle spalle il peso massimo consentito è di 8 kg;

– Il peso del Tucano Urbano AIRSCUD è 1950 g (taglia 50-L) nella versione senza maniche e 2620 g con le maniche;

– La sostituzione della cartuccia di Argon (costo 99 euro) si può effettuare in modo facile, come si vede nel video sotto e in fai da te, fino a 3 gonfiaggi consecutivi;

Presso lo stand Tucano Urbano ad Eicma mi sono prestato al test di scoppio anche per raccontarvi quali sensazioni si provano. Innanzitutto rispetto alla taglia M che indosso di solito (anche con il Motoairbag), i tecnici mi consigliano di provare la taglia L e dopo il test comprendo che la M sarebbe stata davvero troppo costrittiva.

TEST DI SCOPPIO AIRBAG TUCANO URBANO AIRSCUD

Prima del test si respira aria di curiosità tra i giornalisti presenti, che si distanziano ben oltre 1 metro un po’ forse anche per precauzione. Aspettando il conto alla rovescia, i tecnici Tucano Urbano mi consigliano di tenere ben dritta la testa per non accusare il colpo dei bag che si gonfiano sulle spalle. Questa funzione serve a immobilizzare meglio la testa del motociclista in attesa dei soccorritori come un collare cervicale tra le spalle e il casco. Sono pochi attimi e la sensazione di essere abbracciati dall’airbag dopo lo scoppio si sente eccome, più come un indumento molto stretto, ma non tanto da togliere il respiro. Ci hanno spiegato comunque che la cartuccia di Argon era leggermente depotenziata per la dimostrazione, quindi è probabile che la sensazione reale possa essere amplificata. Sicuramente in caso di caduta le emozioni e l’adrenalina non porterebbero alle valutazioni che ho fatto in modo più razionale e distaccato. Incidente o no, il test di scoppio del Tucano Urbano AIRSCUD ha confermato ancora una volta che è fondamentale scegliere la taglia giusta e lo è ancora di più con le giacche e gilet moto con airbag che comprimono il corpo dopo lo scoppio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Arriva il casco climatizzato per estate e inverno: ecco i dettagli

Givi ad Eicma: tante novità per festeggiare i 45 anni dell’azienda

Ad Eicma debutta il primo casco moto connesso con dash cam