Patente A1, A2 e A

Patente A1, A2 e A: cambia l’esame di teoria

Grandi novità nel 2022 per la patente A1, A2 e A: cambia l'esame di teoria che avrà meno domande ma una durata inferiore e una soglia di errori più bassa

13 dicembre 2021 - 17:37

Dal 2022 meno domande, meno tempo a disposizione e meno margine di errore per chi deve fare l’esame di teoria della patente A1, A2 e A. Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha infatti emanato un decreto, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che cambia le modalità della prova teorica per il conseguimento delle patenti di tipo A (motocicli) e B (autovetture) al fine di snellire l’iter degli esami e ridurre il tempo di permanenza dei candidati in un luogo chiuso, nell’ambito della lotta al Covid-19. La novità non dovrebbe riguardare le patenti AM per i ciclomotori.

PATENTE A1, A2 E A: COME CAMBIA L’ESAME DI TEORIA NEL 2022

Oggi sappiamo che gli esami di teoria per conseguire la patente A1, A2 e A (le prove non prevedono differenze tra le varie categorie) sono svolti con sistema informatizzato e i candidati devono rispondere V (vero) o F (falso) ai 40 quiz del questionario in un tempo limite di 30 minuti e con un numero massimo di errori pari a 4. Pertanto chi sbaglia da 0 a 4 risposte viene promosso, da 5 in poi viene bocciato.

Con la nuova modalità che partirà dal 20 dicembre 2021, invece, non cambierà nulla riguardo la procedura d’esecuzione della prova, che sarà sempre informatizzata con risposta V o F ai vari quiz, ma il numero di domande scenderà da 40 a 30. Conseguentemente il tempo a disposizione per l’esame di teoria sarà di soli 20 minuti e la soglia degli errori scenderà da 4 a 3. Ossia con 4 errori si verrà bocciati.

Ricapitolando, ecco come cambierà l’esame teorico per la patente A1, A2 e A (nonché per la B):

Attualmente:

– 40 quiz per esame;

– durata della prova: 30 minuti;

– numero massimo di errori: 4.

Con la nuova modalità:

– 30 quiz per esame;

– durata della prova: 20 minuti;

– numero massimo di errori: 3.

PATENTE A1,A2 E A: DA QUANDO DECORRE LA NUOVA MODALITÀ

Le disposizioni del decreto del MIMS sono entrate in vigore il giorno stesso della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 9 dicembre 2021, e troveranno effettiva applicazione a decorrere da lunedì 20 dicembre 2021.

Ciò significa che fino a quella data gli esami di teoria per le patenti A1, A2 e A continueranno a svolgersi con le attuali procedure, ma dal 20 dicembre 2021, e poi per tutto il 2022 e gli anni a seguire, si effettueranno con la nuova modalità che prevede meno quiz, meno tempo ma anche meno errori.

ESAME PATENTI A1, A2 E A: SVOLGIMENTO DELLA PROVA DI TEORIA

Ricordiamo che per sostenere l’esame di teoria patente A1, A2 e A è necessario prenotare la prova presso l’ufficio della Motorizzazione dove è stata presentata la domanda. Il candidato ha poi 6 mesi di tempo, dalla data di presentazione della domanda, per il superamento dell’esame di teoria con due prove a disposizione. Una volta superato questo esame, per consentire al candidato di effettuare la pratica su strada viene rilasciata una autorizzazione per esercitarsi alla guida, chiamata in gergo ‘foglio rosa’.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Furto moto

Furto moto: cosa fare se viene ritrovata

Moto su neve e ghiaccio: le regole del Codice

Sosta moto sul marciapiede

Sosta moto sul marciapiede: quando è permessa?